Ha un malore mentre guida e finisce con l'auto in un campo: salvato da un passante

 L’allarme tempestivo ha consentito il decisivo intervento di vigili del fuoco e 118

VIVARO. Un agricoltore di Vivaro, Mario Tommasini, 65 anni, conosciuto in paese, è stato colto da un lieve malore mentre era alla guida della sua auto ieri sera, sulla strada di Viera. Ha perso così il controllo del mezzo, è uscito dalla carreggiata ed è finito in un campo di mais. Qui l’auto si è fermata, senza rovesciarsi. L’agricoltore è rimasto poi all’interno dell’abitacolo.

È stato un passante ad accorgersi del veicolo nel campo. Si è avvicinato e ha trovato il 65enne nell’abitacolo. Subito ha lanciato l’allarme al numero unico dell’emergenza, poco prima delle 20, e ha prestato assistenza all’agricoltore.


Sul posto sono stati inviati per il soccorso un’ambulanza del 118 e in supporto all’équipe medica la squadra dei vigili del fuoco di Maniago.

Gli infermieri non riuscivano a raggiungere con l’autolettiga il ferito in mezzo alle pannocchie. I pompieri hanno utilizzato la campagnola, un veicolo adatto a questo genere di soccorsi. Il loro intervento si è rivelato fondamentale.

I vigili del fuoco hanno caricato la barella sulla campagnola e l’hanno trasportata fino all’ambulanza, che attendeva in strada. L’agricoltore era cosciente, i soccorritori non hanno riscontrato un quadro clinico grave.

L’ipotesi è che l’uomo sia stato colto da un calo glicemico proprio mentre si trovava al volante e che per questo abbia perso momentaneamente il controllo dell’auto.

Per precauzione e gli accertamenti medici del caso l’agricoltore è stato accompagnato dall’ambulanza del 118 all’ospedale di Spilimbergo, in codice verde, quello più basso nella scala usata dai soccorritori, che segnala i feriti lievi.

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi