In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Oggi ritorna l’acqua corrente nelle case

Lavori ultimati a tempo di record da Hydrogea sulle opere di presa. Il verdetto sulla potabilità arriverà fra domenica e lunedì

2 minuti di lettura





L’acqua ritornerà oggi nelle abitazioni rimaste all’asciutto dopo che l’eccezionale ondata di piena del Comugna e dell’Arzino ha devastato sabato le opere di presa a San Francesco di Vito d’Asio. Hydrogea è riuscita a ultimare ieri sera i lavori, a tempo di record.

I tecnici hanno lavorato giorno e notte, sotto la supervisione del direttore operativo di Hydrogea Mauro Trevisan. In soli due giorni il guasto è stato riparato e la galleria di presa è stata liberata dall’enorme massa di fango e detriti che l’aveva sommersa. Un lavoro immane. Poco prima delle 18 l’acquedotto è ritornato in esercizio. Domani mattina si cominceranno a vedere i primi risultati, in linea con le previsioni.

Ci vogliono oltre dieci ore per riempire le reti che si sviluppano per quaranta chilometri. Con il caricamento dei serbatoi, dai rubinetti scorrerà l’acqua. Il primo comune a beneficiarne sarà Forgaria del Friuli, poi via a via si riempiranno i serbatoi lungo la rete idrica. Nel tardo pomeriggio saranno serviti i comuni di Arba e il nip di Meduno dove ha sede la Roncadin. Hydrogea ha assicurato con l’autobotte l’approvvigionamento idrico alla zona industriale.

Finché però non arriveranno i dati analitici sulla qualità dell’acqua distribuita in rete, è vietato l’uso alimentare o potabile, come concordato per le vie brevi da Hydrogea con l’Azienda sanitaria del Friuli occidentale.

Quali sono i tempi per poter bere l’acqua del sindaco? Trevisan ha spiegato che giovedì, venerdì e sabato saranno pianificati i campionamenti. Saranno prelevati campioni di acqua dalla rete per le successive analisi. I risultati arriveranno in due o tre giorni. Domenica o lunedì al più tardi, dunque, ci sarà il verdetto sulla potabilità. A quel punto potrà essere dichiarata chiusa l’emergenza.

Insomma l’acqua non si potrà usare per bere o cucinare in questa settimana, salvo diverse indicazioni. Ma per tutti gli altri usi quotidiani nelle case e nelle aziende ci sarà.

L’acquedotto serve quindicimila utenze. A patire i disagi, da domenica mattina, secondo le stime di Hydrogea, sono circa settemila persone. La situazione varia da comune a comune. In certi territori infatti è stato possibile assicurare la fornitura d’acqua con sorgenti alternative (Castelnovo, Fanna, Clauzetto, Pinzano, fatta eccezione per duecento famiglie nella frazione capoluogo, Sequals).

In altri, come a Travesio nelle frazioni capoluogo e di Usago o a Lestans, frazione di Sequals, non usciva una goccia d’acqua dai rubinetti in generale. Non si poteva nemmeno tirare lo sciacquone. A Vivaro l’acqua c’era, ma non era potabile. Il sindaco ha contingentato l’utilizzo delle risorse idriche.

Protezione civile e amministratori sono stati a fianco dei cittadini, aiutando chi si trovava in sofferenza, di concerto con il gestore del servizio idrico. In tutte le situazioni di difficoltà Hydrogea ha provveduto a garantire l’acqua potabile con il posizionamento di venti cisterne nei paesi o a servizio di attività produttive. È stata messa a disposizione, gratuitamente, anche un’autobotte. I giorni più bui sono stati superati e ora i paesi colpiti potranno ritornare giorno dopo giorno alla normalità —



I commenti dei lettori