In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Acquedotto al sicuro con otto milioni Oggi cominciano i campionamenti

Sopralluogo della Regione insieme ai tecnici Hydrogea Il Comugna ha creato una voragine di 200 metri quadrati

1 minuto di lettura

Vito d’asio

Otto milioni di euro per risolvere, anche se non in modo definitivo, le criticità dell’acquedotto Destra Tagliamento danneggiato dal maltempo eccezionale dello scorso fine settimana e già ripristinato. Ma secondo uno studio di fattibilità di Hydrogea servono opere di ricostruzione e riqualificazione per intervenire in modo strutturale.

Lo scorso fine settimana la potenza del torrente Comugna, da cui si rifornisce l’acquedotto, aveva creato una voragine di circa 200 metri quadrati, profonda tre metri. L’acqua al suo passaggio aveva distrutto diverse apparecchiature e strumentazioni tecniche. Danni riferiti dalll’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente dopo il sopralluogo compiuto con i referenti della società Hydrogea.

I tecnici hanno già completato i lavori di ripristino più urgenti, garantendo il ritorno dell’acqua potabile nelle case. Contestualmente è stato avviato un servizio di approvvigionamento sostitutivo di acqua potabile attraverso il posizionamento di una ventina di cisterne collocate nei punti strategici del territorio interessato dall’emergenza per consentire l’accesso all’acqua potabile ai cittadini che ne sono rimasti sprovvisti.

Un lavoro lungo e delicato: le operazioni di ricostruzione hanno consentito la rimozione dei detriti, il parziale ripristino dell’impianto di captazione gravemente danneggiato, la riattivazione della derivazione di acqua potabile sul torrente Comugna e il riempimento della voragine che si era creata e che impediva l’accesso con mezzi alla galleria.

Fondamentale anche l’avvio dei campionamenti finalizzati ad accertare l’idoneità dell’acqua a uso potabile e alimentare. Si parte oggi e l’obiettivo, di concerto con le aziende sanitarie, è quello di poter dichiarare la fine dell’emergenza non appena saranno disponibili i risultati, entro pochi giorni.

Ma oltre alla conta dei danni nell’immediato e agli urgenti lavori di ripristino dell’acquedotto, si pensa anche a come evitare che eventi di questo tipo mettano in ginocchio un intero territorio.

La Regione osserva che non è la prima volta, infatti, che eventi atmosferici di significativa entità evidenziano la sostanziale debolezza infrastrutturale dell’acquedotto. Un problema ben chiaro anche ad Hydrogea che ha redatto uno specifico studio di fattibilità: per mettere in sicurezza il manufatto, anche se non in modo definitivo, risolvendo le criticità della struttura servirebbero opere di riqualificazione e ricostruzione per otto milioni di euro. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori