Covid, una decina di positivi alla Cepparo

Dipendenti dell’azienda di Flaibano e lavoratori di una cooperativa esterna. La ditta: «L’emergenza resterà circoscritta»

FLAIBANO. Sono una decina, tra i dipendenti della ditta Cepparo Spa di Flaibano e i lavoratori di una cooperativa esterna, i positivi al test eseguito con il tampone in grado di rilevare ila presenza del Covid-19. Lo screening ai dipendenti della ditta è stato disposto dalla proprietà in modo autonomo per assicurare la totale sicurezza ai 53 dipendenti.

Tra di loro è risultato positivo un giovane di origine straniera che risiede a Flaibano, la cui sorella è risultata a sua volta contagiata dal coronavirus.


La proprietà della Cepparo spa ha eseguito tutte le verifiche del caso: «Posso dire che l’emergenza rimarrà assolutamente circoscritta, in quanto l’azienda ha predisposto un sistema cautelare particolarmente articolato, a seguito di una valutazione del rischio approfondita già ai tempi del lockdown – ha precisato l’avvocato Roberto Mete, presidente dell’organismo di vigilanza dell’azienda –. L’accesso di personale esterno alla società con sintomi sospetti ha determinato l’immediata attivazione dei protocolli interni con la contestuale esecuzione dei tamponi per tutti coloro che erano stati a contatto con chi ha palesato i sintomi.

Alcuni lavoratori, fortunatamente pochissimi, sono risultati positivi, tutti asintomatici, e sono stati immediatamente posti in quarantena insieme a coloro che in qualche modo avevano avuto anche un contatto superficiale con i sospetti. L’area di contatto era comunque circoscritta e il sistema preventivo per i restanti reparti ha funzionato con successo».

La Cepparo è un’azienda che opera nel settore caseario con sede amministrativa e magazzini a Coseano e sede legale a Flaibano.

«Sono fiducioso che tutti i nuovi casi possano venire immediatamente isolati – ha affermato proprio il sindaco di Flaibano Alessandro Pandolfo – e che quindi anche questi micro-focolai siano subito circoscritti in modo che la situazione possa rimanere sotto controllo».

Nelle scorse settimane due giovani residenti a Coseano, che avevano trascorso alcune serate a Lignano, erano risultati positivi al tampone. I due episodi, in ogni caso, non hanno alcuna correlazione.

A Flaibano dove risiede uno dei lavoratori risultati positivi non esiste alcun allarme anche se la piccola realtà di circa 1.200 abitanti è stato toccato dalla pandemia nei mesi più caldi dell’emergenza, con un decesso registrato come Covid-correlato.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi