Contenuto riservato agli abbonati

C’è una luce (da 35 euro) che uccide il Covid, ma resta spenta

La lampadina al led testata dal Policlinico Militare Celio di Roma (foto tratta dal sito Biovitae)

Vaccini, gel, mascherine. Contagi, distanziamento fisico (non chiamatelo sociale), schermi di plastica e banchi a rotelle. E ancora termoscanner, tamponi e terapie intensive.

Se ne parla ininterrottamente da sei mesi, mentre è silenzio quasi assoluto sulla lampadina che uccide i virus. Viene da pensare sia voluto. Eppure potrebbe essere l’arma segreta per risolvere il problema Covid, soprattutto nelle scuole, negli uffici e nei mezzi pubblci.

Si

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Israele, ondata di gelo in Medio Oriente: Gerusalemme imbiancata dalla neve

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi