Un altro positivo al Malignani: classe e docenti in quarantena

È il primo caso dall’inizio dell’anno scolastico, ma il quarto emerso alle superiori .Tamponi per quindici alunni e due professori. Il sindaco: «Usate il buonsenso»

CERVIGNANO. Un altro caso di positività al Covid-19, a distanza di una decina di giorni dall’ultimo (dei tre complessivi) che avevano contraddistinto la fase finale delle attività preparatorie alla nuova stagione didattica negli istituti superiori del capoluogo della Bassa. È di ieri, infatti, l’ufficialità di un quarto studente contagiato:il terzo all’istituto tecnico “Malignani” di Cervignano, ma il primo in assoluto dall’avvio dell’anno scolastico, scattato il 16 settembre scorso.

Un ragazzo di una prima classe dell’indirizzo di chimica è risultato positivo, facendo scattare le procedure previste dal protocollo sanitario, con tamponi “a tappeto” per tutta la classe e gli insegnanti.


Quindici i compagni di classe, più i due docenti che avevano seguito la studentesca, sono già stati sottoposti o lo saranno in queste ore al test nasofaringeo per individuare eventuali e ulteriori contagi. L’intera classe e gli insegnanti si trovano ora in quarantena domiciliare fiduciaria, con l’attività didattica che prosegue, comunque, secondo le modalità della didattica a distanza, la cosiddetta Dad già sperimentata la scorsa primavera, finché non saranno comunicati i risultati dei tamponi.

Un caso, quello registrato ieri al Malignani, che presenta tratti in comune con quelli precedenti: si tratta ancora una volta, infatti, di allievi che frequentano attività extrascolastiche, non riconducibili cioè alla sola permanenza nella struttura scolastica. «Confidiamo sempre nel buonsenso delle scuole, delle loro direzioni e presidenze – ha commentato l’episodio il sindaco Gianluigi Savino, che in questi giorni ha seguito la materia molto da vicino –. Nonostante i casi abbiano interessato gli allievi delle scuole superiori, si può escludere che i contagi si siano sviluppati durante le ore di didattica a scuola, anche alla luce delle scrupolose misure messe in atto».

Sul fronte delle guarigioni da registrare che i casi che si erano palesati tra fine agosto e inizio settembre si sono ormai risolti con altrettante guarigioni.

Al primo caso di una ragazza del Malignani risultata contagiata, era seguita una seconda positività di un allievo, anche lui di terza superiore e dello stesso gruppo che frequentava i corsi di recupero in vista dell’inizio dell’anno scolastico: entrambi sono regolarmente tornati a scuola, così come il ragazzo di una prima del liceo Einstein.

Situazione tornata alla normalità anche all’asilo “Maria Immacolata” dove a metà della settimana scorsa era stato scoperto un caso di positività al Covid-19, rendendo necessario il ricorso ai tamponi per gli altri componenti della classe e le educatrici: tutti i test erano risultati negativi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi