Coronavirus, l'infettivologo Bassetti: "Il caso Genoa? La Waterloo dei tamponi. I protocolli vanno rivisti"

Per l'ex direttore della clinica infettive di Udine «occorre riportare al centro la professione del medico, la raccolta di segni e sintomi, unita alla scienza, alla virologia. Torniamo a visitare i malati e a curare i sintomatici»

Radicchio al forno con crema di yogurt

Casa di Vita