Al volante dopo aver bevuto, si schianta contro la recinzione di una casa: patente ritirata

Intensificati durante lo scorso week-end i controlli finalizzati a contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza. Le pattuglie sono intervenute in città per un incidente ed è poi emerso che la donna che era al volante aveva un tasso alcolemico superiore al limite di legge. Nella zona del Friuli collinare, inoltre, sono stati organizzati vari posti di blocco e, a seguito di alcoltest positivi, sono state ritirate cinque patenti.

L’incidente in via Buttrio


Auto fuori strada nelle prime ore a Udine, in via Buttrio. Verso le 5.30 una Citroen C3 a bordo della quale viaggiavano tre donne è finita contro la recinzione di un’abitazione: sono stati abbattuti il cancello, un muretto e un palo della segnaletica. L’esatta dinamica e le cause dell’incidente sono al vaglio degli agenti della Squadra volante della Questura che hanno effettuato i rilievi con il supporto di una pattuglia di carabinieri. Stando ai primi elementi raccolti, la conducente si sarebbe vista attraversare improvvisamente la strada da qualcosa e avrebbe così perso il controllo del mezzo. Una delle passeggere è rimasta ferita ed è stata soccorsa dal personale del 118 per un trauma cranico e poi accompagnata all’ospedale. La conducente è stata poi sottoposta alla prova dell’etilometro che è risultata positiva e sono quindi scattate le conseguenti sanzioni.

Raffica di controlli in provincia

Altre patenti, come detto, sono state ritirate a persone che si erano messe al volante dopo aver bevuto più del consentito. Cinque gli automobilisti “rimasti a piedi”. Ecco cos’è successo. I carabinieri della Compagnia di Udine (hanno operato i militari del Nucleo radiomobile insieme ai colleghi delle stazioni di Majano e Martignacco), per la notte tra sabato e ieri, avevano organizzato tutta una serie di verifiche stradali straordinarie nella zona del Friuli collinare. In tale contesto è finito nei guai, ossia con una denuncia a piede libero per guida in stato di ebrezza, un cittadino albanese di 57 anni residente a Udine.

L’uomo è stato fermato a Martignacco mentre era al volante pur avendo un tasso di alcol di oltre 1 grammo per litro di sangue, a fronte di un limite massimo pari a 0,5 grammi/litro. Stessa sorte per una donna di trent’anni residente ad Artegna che, alla prova dell’etilometro, è risultata positiva, anche lei con un tasso superiore a uno. Patente ritirata e denuncia pure per un 43enne residente a San Giorgio della Richinvelda. Per lui il risultato dell’alcoltest è stato superiore a 1,8. Stesso discorso anche per una 23enne controllata dai carabinieri della Compagnia di Cividale: aveva un tasso alcolico superiore a uno. Infine, si è rifiutato di “soffiare” un cittadino salvadoregno di 46 anni residente a Pasian di Prato. I carabinieri lo avevano fermato a Fagagna. Secondo la normativa vigente, rifiutare la prova significa far scattare il massimo delle sanzioni

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi