Maltempo a Lignano, la mareggiata del fine settimana ha divorato chilometri di spiaggia

Rodeano (Lisagest): a breve installeremo i sacchi di sabbia, ma servono interventi strutturali per evitare in futuro altri danni

LIGNANO. Tenendo in balia gli otto chilometri di costa lignanese specialmente sabato mattina, la prima mareggiata autunnale ha eroso, da Sabbiadoro a Pineta e fino a Riviera, l’arenile raggiungendo le seconde file degli ombrelloni: assieme a quello registrato nella riviera friulana a giugno e ad agosto, il moto ondoso di quest’ultimo week end ha cancellato i lavori di sistemazione della spiaggia seguiti all’ondata di maltempo del novembre scorso.

E mentre i volontari della Protezione civile, coordinati da Alessandro Borghesan, hanno monitorato il territorio con particolare attenzione rivolta al Tagliamento, che fino a ieri non ha raggiunto livelli di allerta preoccupanti, la passeggiata Hemingway è stata chiusa e l’imbarcadero dell’X River, il passo barca che trasporta i turisti da una sponda all’altra del fiume, è stato tolto per precauzione.

Commissionati dal Consorzio Marine Lignano e da Spiaggia Viva, «a stretto giro dovrebbero essere allestiti i sacconi colmi di sabbia utili a evitare che le prossime mareggiate erodano profondamente il litorale, quantomeno nei punti più critici – afferma Emanuele Rodeano, presidente Lisagest spa –. Bisognerà, inoltre, pensare a interventi più strutturati rispetto ai soliti ripascimenti, come una difesa scogliera o una barriera soffolta che permetta all’onda di spaccarsi».

E Giorgio Ardito, presidente della Lignano Pineta spa, specifica: «I sacconi saranno installati nelle prossime settimane, queste mareggiata è arrivata in anticipo rispetto al solito, e cioè a novembre, ma ormai non è più possibile fare delle previsioni meteo-marine. In via precauzionale – prosegue – abbiamo rimosso l’imbarcadero, ma il servizio sarà di nuovo fruibile dal prossimo fine settimana». A mettere già in conto l’ennesima pulizia della spiaggia dai rami e dagli arbusti trasportati dal Tagliamento è Renzo Pozzo, numero uno della Sil: «Ci toccherà pulire l’arenile ancora una volta dallo spiaggiato».

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi