Droga confezionata per essere venduta, bilancino e contanti: arrestati madre e figlio, ecco chi sono

I carabinieri della Sezione operativa sono arrivati ai due al termine di una complessa e articolata attività investigativa, fatta di accertamenti tecnici e servizi di osservazione effettuati a Udine e in provincia

FAGAGNA. Nei giorni scorsi i carabinieri hanno arrestato madre e figlio per droga. È successo a Fagagna. Ora sia la donna, sia il giovane si trovano ai domiciliari. Nella loro abitazione, come emerge da una nota diffusa nella giornata di giovedì 8 ottobre dalla Compagnia di Udine, sono stati trovati e subito sequestrati una settantina di grammi di cocaina confezionati in 23 dosi; circa quaranta grammi di marijuana e due bilancini di precisione, nonchè 1.950 euro in contanti, denaro che gli investigatori consederano provento dell'attività di spaccio da parte dei due. Nei guai sono finiti Vania Lirussi, 44 anni e Denis Virgallita, 21.

I carabinieri della Sezione operativa - si legge ancora nella nota dell'Arma - sono arrivati ai due al termine di una complessa e articolata attività investigativa, fatta di accertamenti tecnici e servizi di osservazione effettuati a Udine e in provincia.

Tra l'altro, gli investigatori - coordinati dal tenente Antonio Tomaiuolo - hanno documentato, negli ultimi giorni di settembre, una cessione effettuata dal figlio 21enne che avrebbe consegnato 23 grammi di marijuana (poi sequestrati) a un ventunenne udinese che si era recato a Fagagna. Quest'ultimo ragazzo è stato successivamente segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti.

L'indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore Marco Panzeri. L'Autorità giudiziaria ha disposto l'accompagnamento della madre alla casa circondariale di Trieste e del figlio a casa, ai domiciliari. In seguito il Gip del Tribunale di Udine Andrea Odoardo Comez ha disposto i domiciliari anche per la donna.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi