Scoppia una lite: aggredisce il marito e lo colpisce con una roncola

TAIPANA. Una donna di 58 anni ha colpito in casa con una roncola il marito 68enne. All’origine dell’aggressione, secondo una prima ricostruzione dei fatti, una lite che era divampata poco prima tra i coniugi. Il fatto è successo nella mattina di giovedì 8 ottobre nel comune di Taipana.

È stato poi l’uomo a prendere il telefono e a chiamare le forze dell’ordine richiedendo l’intervento dei soccorsi dopo aver raccontato di essere stato ferito alla testa.

Sul posto, dunque, sono giunti gli operatori sanitari del 118 che l’hanno soccorso e poi trasportato in ambulanza all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine per ricevere tutte le cure del caso: le ferite riportate sono lievi.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Cividale del Friuli che hanno avviato tutti gli accertamenti necessari per ricostruire con esattezza la vicenda.

A quanto finora appreso, infatti, i rapporti nella coppia erano già tesi da tempo e non era la prima volta che si verificavano delle discussioni.

È ancora da chiarire, però, che cosa abbia fatto degenerare in casa la lite e abbia portato la donna ad afferrare l’attrezzo agricolo e a puntarlo contro il coniuge colpendolo – per fortuna in modo lieve – alla testa.

I toni della discussione si sono fatti sempre più accesi fino a quando poi il diverbio, secondo quanto ha poi riferito l’uomo alle forze dell’ordine arrivate sul posto, è culminata con l’aggressione da parte della donna.

I militari della Compagnia di Cividale del Friuli sono ora al lavoro – sotto la guida del comandante Rossella Pozzebon – per eseguire tutti gli accertamenti con l’obiettivo di raccogliere gli elementi utili a ricostruire le varie fasi di quanto accaduto. Al momento non sono stati previsti dei provvedimenti nei confronti della 58enne.

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi