Aumentano i contagi nelle scuole e la preside ribadisce: «Qui vogliamo solo le mascherine chirurgiche»

Coinvolti istituti e studenti a Pordenone, Roveredo, San Vito e Porcia

Proseguono i contagi nelle scuole della provincia, nonostante il massimo sforzo per rispettare le norme anti-virus.

Uno studente positivo all’Itis Kennedy a Pordenone. L’ha ufficializzato la dirigente Laura Borin, incassando l’elogio del Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria (Asfo) per il comportamento della scuola, dove le lezioni proseguono normalmente. Alla scuola primaria di Roveredo in Piano sono stati individuati due casi collegati allo studente pordenonese dell’Isis e sono stati messi in quarantena 20 alunni; un caso anche alla secondaria di Roveredo in Piano, dove è stato pianificato un sopralluogo.


Situazione sotto controllo anche all’Isis Flora in via Ferraris. «Tre studenti in quarantena preventiva all’Isis Zanussi – ha comunicato il dirigente Giovanni Dalla Torre –, ma nessuna positività dopo l’unico caso, a settembre, di un’allieva».

Alla primaria Marconi dell’istituto comprensivo Margherita Hack di San Vito al Tagliamento lunedì scorso è stata data comunicazione che un alunno è risultato positivo. Tre gli alunni in quarantena. È di mercoledì, invece, il caso segnalato alla scuola elementare di Sant’Antonio di Porcia, comunicata dall’istituto comprensivo.

Alcune classi a casa in quarantena tra i liceali Leopardi-Majorana e al Grigoletti: per loro sono partite le lezioni a distanza.

«In quarantena due classi fino al 16 ottobre – ha specificato Walter Manzon vicario al Grigoletti – e lezioni regolari in presenza per tutti gli altri 1.580 studenti. La scuola non si ferma e attiva i tracciamenti». All’Isis Flora è venuto a galla il caso delle mascherine anti contagio. «Il Dipartimento di prevenzione durante il sopralluogo al Flora – ha comunicato la dirigente Paola Stufferi con circolare – ha confermato la correttezza delle procedure anti Covid adottate dalla scuola. In particolare ha rimarcato la necessità di controllo quotidiano delle mascherine effettuato tramite la consegna individuale giornaliera. L’obbligo nelle scuole è quello di indossare unicamente le mascherine chirurgiche: è stata ribadita la non conformità delle mascherine di comunità o quelle autoprodotte».

All’Isis Marchesini a Sacile tre studenti positivi al Covid hanno comportato la quarantena un’intera classe. Un’altra classe ha quattro studenti in attesa del risultato dell’analisi tampone. Un contagio alla alla Balliana Nievo.

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi