Battaglia alla plastica con quattro cesti giganti posizionati in spiaggia

Nicoletta Simoncello /LIGNANO

Per promuovere la cultura della difesa del mare invitando tutti a raccogliere la plastica che le mareggiate riversano sulla spiaggia, saranno allestiti nei prossimi mesi quattro cestini giganti in altrettanti punti strategici del litorale lignanese. Promosso dal Rotary Club Lignano Sabbiadoro-San Michele al Tagliamento, il progetto “Plastic free-salviamo il nostro mare” è stato presentato, nei giorni scorsi, alla Terrazza a mare. A collaborare all’iniziativa è anche l’Istituto nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale di Trieste: molteplici serate informative sul tema sono già state organizzate nei mesi scorsi e, soprattutto, le plastiche raccolte nel litorale durante il periodo invernale saranno anche analizzate. Non solo: la sezione del Rotary Club presieduta da Giorgio Korossoglou, che ha succeduto Antonio Simeoni (referente del progetto) nel mese di agosto, distribuirà nella città marittima, in particolare nelle scuole e negli uffici pubblici, circa 10 mila borse biodegradabili e borsoni in carta.


I cestoni, come detto, saranno posizionati a stretto giro in posti scelti ad hoc – poiché individuati come accessi principali alla spiaggia durante l’inverno – come, a Sabbiadoro, l’area del Faro rosso, nella quale a novembre l’associazione Menti libere prevede un evento di raccolta dei rifiuti, e Terrazza a mare, mentre a Pineta nei pressi del pontile che conduce alla Pagoda. In futuro, poi, altri cestoni saranno installati anche nella porzione di arenile in concessione al Bella Italia Efa Village e a Riviera.

A fare capolino tra gli uffici spiaggia 10 e 11, a Sabbiadoro, è stato quest’estate un primo cestino di grandi dimensioni: per incentivare la differenziazione delle immondizie nella località marittima, con il progetto “Non ti scordar di me” – promosso da Illiria, azienda che rifornisce di bevande attraverso le macchinette automatiche la gran parte degli uffici spiaggia del litorale lignanese e sponsor dell’iniziativa targata Rotary Club, e sposato dalla Lignano Sabbiadoro Gestioni spa – sono state raccolte, in totale, 7.496 bottigliette, per ciascuna delle quali sarà donato un contributo per l’adozione di alveari bio del Friuli Venezia Giulia. Oltre al Comune, a collaborare all’iniziativa della raccolta della plastica presente in spiaggia sono il consorzio Spiaggia Viva, Lignano Holiday, Lions Club Lignano, Circolo Canottieri Lignano, Yacht Club Lignano, Menti Libere e Lisagest. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi