Centri tamponi Maniago al via, incontro in città

Un altro “drive in” per i tamponi in provincia di Pordenone. Sarà operativo a Maniago da domani o dopodomani al massimo, dipenderà dalle richieste formulate dai medici di base. Servirà ad alleggerire la pressione sul Deposito Giordani di Pordenone, in funzione da alcune settimane, e servirà l’area montana della provincia.

Nei giorni scorsi la Regione aveva annunciato l’apertura di nuovi punti di prelievo per i tamponi in Friuli Venezia Giulia a fronte dell’aumento dei casi di positivi al Covid-19. In provincia di Pordenone la scelta è caduta sull’ospedale di Maniago.


Ieri c’è stato un sopralluogo dei tecnici per vedere se il luogo possa essere considerato idoneo. La richiesta di AsFo (Azienda sanitaria Friuli Occidentale) è stata quella di avere a disposizione un ulteriore drive in, senza necessità, per coloro che si devono sottoporre a tampone, di scendere dall’auto. Motivi di sicurezza, ma anche di celerità nelle operazioni.

Un centro che servirà la montagna pordenonese e che entrerà in funzione già domani probabilmente. L’Azienda sanitaria Friuli Occidentale comunicherà oggi ai medici di medicina generale dell’area l’attivazione del nuovo punto prelievi e, in base alle richieste, come riferito, pianifica di poter partire domani o al massimo venerdì di questa settimana. L’azienda ha già trovato il personale che si occuperà dei tamponi. Diminuirà, in tal modo, la pressione sul Deposito Giordani, dove anche negli ultimi giorni si sono regsitrate lunghe code all’esterno.

Intanto oggi, proprio al Deposito Giordani, alle 14.30 il direttore generale di AsFo Joseph Polimeni ringrazierà i rappresentanti degli enti che hanno permesso di poter utilizzare ed allestire il centro tamponi in modalità drive-in. Il punto di raccolta è diventato operativo nei primi giorni di settembre dopo la chiusura di quello che era stato aperto, in piena emergenza, alla Fiera di Pordenone.

Successivamente, alle 16, è prevista l’inaugurazione del nuovo ambulatorio per il servizio di continuità assistenziale, guardia medica, di San Vito al Tagliamento, che si trasferirà dall’attuale sede di piazzale Linteris nei locali recentemente ristrutturati di via Scrosoppi.

Sarà presente il vicepresidente della Regione con delega alla sanità Riccardo Riccardi. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi