Fedriga: in Fvg "coprifuoco" come in altre regioni? Al momento non è in discussione

UDINE. «Per adesso in Friuli Venezia Giulia i numeri» dei contagi «riusciamo a gestirli, anche quelli delle ospedalizzazioni. È chiaro che sono situazioni in divenire, nessuno è in grado di avere certezze. Nel nuovo Dpcm sono previste restrizioni rispetto alla movida e altro. Io mi auguro di non dover prendere» ulteriori decisioni.

«Allo stato attuale non è in discussione nulla». Lo ha affermato il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga, rispondendo a una domanda su un eventuale coprifuoco da far rispettare in regione a «Un giorno da pecora», su Radio1.

In questo momento, ha spiegato, «dobbiamo riuscire a tenere insieme la doverosa protezione sanitaria dei cittadini con una tenuta economica del Paese, altrimenti la mia preoccupazione, invece del coronavirus, sono le proteste e le sommosse nelle piazze».

Parlando poi della decisione del governatore della Lombardia, Attilio Fontana, ha aggiunto: «Ho difeso Vincenzo De Luca quando è stato attaccato dal ministro Azzolina per la chiusura delle scuole, difendo Fontana perché penso che ognuno mette in campo le misure che ritiene più opportune per il territorio. Penso che nessuno faccia a cuor leggero quelle scelte»: se «le fa è perché evidentemente reputa che la situazione possa peggiorare in modo drammatico».

In ogni modo, ha ricordato, è stata una scelta condivisa con i sindaci. «Criticare è facile dall'esterno, dall'interno con quelle responsabilità sulle spalle è più difficile». Matteo Salvini ha avuto qualche dubbio su questa scelta? «L'ho sentito, non è infastidito».

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi