Screening quotidiano per gli ospiti del Cara

Gradisca

È stato eseguito nei giorni scorsi lo screening dei contatti stretti del migrante del Cara positivo al Covid. Tutti i tamponi dei compagni di stanza e dei contatti del richiedente asilo pachistano, già trasferito, sono risultati negativi, compresi quelli eseguiti sul personale. «Ciò ci tranquillizza – commenta il sindaco Linda Tomasinsig – rispetto alla diffusione del virus in quella struttura. La Prefettura ci ha comunicato che, d’intesa con il dipartimento di prevenzione, sarà eseguito giornalmente il controllo della temperatura su tutti gli ospiti, per inviare immediatamente al tampone gli eventuali sintomatici. Finora non si è riscontrato alcun caso di questo tipo».


Quello dell’altro giorno era il primo positivo riscontrato al Centro per richiedenti asilo dall’inizio dell’emergenza, una struttura di comunità aperta. Una decina invece i casi nel vicino Cpr, dove si trovano gli irregolari in attesa di espulsione. Undici in totale i casi fra i residenti, tra cui un asintomatico alla scuola media “della Torre”. –

L. M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi