Consiglieri uniti per il benessere delle colonie feline

Accordo tra la maggioranza e il gruppo di opposizione Una mozione chiede la stipula di nuove convenzioni private per la cattura e la sterilizzazione

AZZANO DECIMO

Maggioranza e opposizione unite, per una volta, per il bene dei gatti randagi. Una sfida difficile, quella di aggregare due differenti parti politiche, che è stata vinta ad Azzano Decimo dai felini: tra i nove punti all’ordine del giorno del consiglio comunale convocato dalla presidente Alice Dalla Torre martedì 27 ottobre (alle 17.30, in videoconferenza), c’è anche una mozione sulle «azioni di prevenzione e di contrasto al proliferare del randagimo felino». L’ha presentata Azzano 33082 dopo averla riscritta con l’amministrazione guidata dal sindaco Marco Putto, in particolare con l’assessore alle politiche sociali, Roberto Innocente. Quando è approdata in aula la prima volta, nelle scorse settimane, il centrosinistra non si era detto contrario a priori, anzi: aveva chiesto al gruppo di centrodestra di rivederla, in maniera condivisa, per poi portarla in approvazione. Avverrà martedì, appunto, ed è un fatto non usuale.


I consiglieri di Azzano 33082, Manuela Pavan, Massimo Piccini, Gabriele Pardini e Giacomo Spagnol chiedono che «l’amministrazione si faccia carico dell’acquisto e metta a disposizione dei vari referenti delle colonie feline del cibo per gatti». Viene richiesto, inoltre, «di stipulare nuove convenzioni con soggetti privati cosicché questi possano, in caso di necessità, supportare il lavoro dei medici veterinari dell’Azienda sanitaria, nella cattura dei gatti da sterilizzare e nel trasferimento nell’oasi felina di Villotta di Chions, struttura autorizzata dell’Azienda sanitaria Friuli occidentale».

Supporto che si esplicherebbe anche «nella sterilizzazione dei felini domestici, in modo tale di poter più precocemente intervenire in tutte le fasi ed evitare l’aumento incontrollato di cuccioli». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA



Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi