Contenuto riservato agli abbonati

Tarvisio, sono saliti a 18 i contagiati: due nuovi casi in Comune

TARVISIO. Sono saliti a 18 i positivi al Covid–19 a Tarvisio. Ai quattro casi segnalati ieri, famigliari e conoscenti di un caso emerso in altro comune, in serata il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria ha comunicato al sindaco Zanette la presenza di ulteriori tre casi di positività. Due persone risultate positive al tampone sono dipendenti comunali, mentre l’altra è un familiare di una delle persone risultate già positive.

CORONAVIRUS, ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE IL PUNTO DELLA SETTIMANA

L’ordinanza sindacale di chiusura del municipio di Tarvisio rimane quindi attiva e il palazzo non riapre neppure oggi: i cittadini per usufruire degli uffici pubblici dovranno attendere fino a lunedì, sempre che gli esiti dell’indagine condotta dal Servizio di previsione dell’Azienda sanitaria siano favorevoli. Tutto è dunque legato ai responsi dei tamponi cui sono stati sottoposti tutti gli oltre cinquanta dipendenti comunali, i loro famigliari e quanti hanno frequentato gli uffici dove opera l’impiegato tecnico risultato positivo al Covid-19. Responsi che ovviamente sono attesi con ansia dallo stesso sindaco Renzo Zanette, pure lui sottoposto al test assieme agli assessore.

La situazione ha anche indotto la guida del Comune a sospendere da mercoledì il servizio di scuolabus sempre in attesa dell’esito dei tamponi. «Comunque – tiene a precisare Zanette – gli scuolabus vengono costantemente sanificati con prodotti e strumenti specifici e gli autisti e l’accompagnatrice per i bimbi delle scuole dell’infanzia utilizzano tutti i dispositivi di sicurezza prescritti».

Per ora pare scongiurato il pericolo che Tarvisio possa essere dichiarata zona rossa, eventualità che lo stesso primo cittadino ha già smentito. «Tutte le persone positive – precisa Zanette – sono state prese in carico dal Servizio Sanitario e sono già in isolamento presso il proprio domicilio». Infine è stata comunicata a Rosario Stentardo, il proprietario del centrale Bar ricevitoria Commercio di Piazza Unità, la bella notizia della negatività dell’esito dei tamponi effettuati allo stesso ed ai 4 dipendenti dopo che un commessa che era però in ferie aveva contratto il corona virus. Lo stesso Stentardo tutt’ora in isolamento in casa ha già annunciato che la chiusura dell’esercizio sarà protratta per una altra settimana. —
 

Video del giorno

Come soggiornare gratis in case da sogno prendendosi cura dei cani e gatti che ci vivono

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi