Aperto il centro tamponi a Maniago, al via ai primi prelievi per fermare il contagio anti-Covid

MANIAGO. Al via il centro tamponi in modalità drive in a Maniago: è ubicato nell’area dell’ospedale. Sono state 13 le persone che hanno eseguito il tampone, 9 con prenotazione effettuata giovedì e 4 nella giornata di ieri mediante prescrizione diretta trasmessa per via telematica da medici di base e pediatri di libera scelta. Un servizio, quello appena avviato, che fornirà un importante contributo nell’ambito di attività di screening che si sta svolgendo in provincia, visto anche l’aumento dei contagi.

CORONAVIRUS, ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE IL PUNTO DELLA SETTIMANA

«Si ricorda ai cittadini che il servizio è per ora riservato esclusivamente agli utenti del distretto, che si estende da Erto a Montereale Valcellina, da Clauzetto a Spilimbergo – afferma il direttore del distretto delle Dolomiti friulane, Antonio Gabrielli –. Questa nuova attività consente anche ai residenti nei comuni montani di avere a disposizione un servizio più vicino al proprio territorio». Sinora, infatti, le persone residenti nel Maniaghese e nello Spilimberghese che necessitavano di effettuare il tampone erano costrette a recarsi a Pordenone. «Il centro tamponi di Maniago non è ad accesso spontaneo, ma è consentito solamente dopo prescrizione di medici e pediatri – sottolinea Gabrielli –. Il cittadino comunica al medico la modalità con la quale vuole ricevere l’appuntamento, se telefonicamente o via mail, e come ritirare il referto, se on line o cartaceo. Tale modalità sarà estesa a breve all’intera area di competenza dell’Asfo».

Ieri ha effettuato un sopralluogo nell’area il consigliere comunale del gruppo autonomo Pedemontana vive, Cesare Monea, che è pure esponente del comitato che si batte per la difesa dei servizi sanitari. «Ottima l’attivazione di questo servizio, che consente di decongestionare il centro pordenonese e dare una risposta all’area montana, senza bisogno di lunghi spostamenti, vista pure ubicazione centrale dell’ospedale di Maniago per la zona pedemontana – commenta –. Ringraziamo Gabrielli che si è prodigato per questa iniziativa». —

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi