Lezioni a distanza, al Malignani di Cervignano poca linea Internet: «E questo ci rallenta»

CERVIGNANO. Le attrezzature ci sono e l’organizzazione per la gestione delle lezioni online e della rotazione delle classi è stata messa a punto in una riunione di staff della scuola.

Il problema principale, al Malignani e all’Einstein di Cervignano, è la connessione Internet «che non è sufficientemente potente» spiega Oliviero Barbieri dirigente dell’Isis Bassa Friulana da cui dipendono anche le scuole superiori di Palmanova e San Giorgio di Nogaro.

«In caso di collegamento da scuola dei professori con i ragazz che faranno didattica a casa – prosegue – la linea consente di farli solo audio e non video e solo per un massimo di tre classi. Noi ci siamo attrezzati al meglio con tutti gli strumenti necessari, speriamo che quanto prima la Regione metta in campo gli interventi necessari per potenziare la linea».


Una decisione, quella di ridurre le presenze degli studenti a scuola, giusta per il preside. «La ritengo necessaria – afferma – perché il trasporto scolastico rappresenta un grave problema vista l’impossibilità di rispettare le distanze tra i ragazzi.

Cosa che non accade invece a scuola dove le disposizioni anticontagio vengono messe in pratica e lo dimostra il fatto che i contagi che abbiamo registrato sono tutti arrivati dall’esterno».

Lunedì e martedì, dunque, tutte le classi saranno in aula, da mercoledì 28 solo le prime e le quinte e poi dalla settimana successiva si procederà a rotazione. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi