Al Linussio di Codroipo situazione complessa e mancano docenti

CODROIPO. Anche l’Isis Linussio di Codroipo – oltre 850 iscritti provenienti dal Comune e da quelli vicini – è sotto pressione per avviare la didattica a distanza come previsto dalla nuova ordinanza, in particolare per le classi dalla seconda alla quarta, che si collegheranno alternativamente alle piattaforme digitali già rodate nel lockdown.

Nei prossimi giorni, convocati dalla dirigente scolastica Laura Mior, si riuniranno i gruppi di lavoro dei docenti per definire gli adattamenti alla struttura oraria già definita (tra l’altro, ancora docenti da nominare). A tutti gli studenti erano già stati attivati in via preventiva gli account per accedere ai siti per il lavoro da remoto; la scuola ha acquisito, grazie a fondi statali e regionali, i pc da dare in comodato ai ragazzi che non ne possiedono.

«Nonostante l’emergenza, il Linussio si sta organizzando per adattarsi alla mutevole situazione» afferma la dirigente Mior. Non sarà impegno da poco ristrutturare l’orario (mancano ancora docenti) in una scuola con una miriade di indirizzi: dal Liceo scientifico, delle Scienze applicate, il tecnico Economico, i professionali per i Servizi commerciali per le comunity online, l’Agrario con il convitto annesso (a Pozzuolo), quello per l’Enograstronomia e ospitalità alberghiera (con le cucine ancora fuori sede), per Manutenzione e assistenza tecnica.

Per la didattica online, i prof hanno acquisito competenze sia per lo svolgimento sincrono delle lezioni sia per registrare materiali, che gli allievi potranno consultare in tempi diversi. Da verificare la potenza della connessione. —


 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi