L’appello dei sindaci in Carnia: «Ci servono informazioni puntuali»

TOLMEZZO

In Carnia manca la comunicazione tempestiva degli esiti dei tamponi ai sindaci. A rilevarlo sono diversi primi cittadini, costretti a rincorrere al telefono, spesso senza esito, i referenti dell’azienda sanitaria a loro volta alle prese con l’impennata di test da effettuare. Il sindaco di Paularo, Daniele Di Gleria, ha affidato ieri a un post su Facebook, dopo aver inutilmente cercato il Dipartimento di Prevenzione, l’appello accorato ai suoi cittadini a usare le misure di sicurezza. Questo dopo essere stato informato da un medico di base sul fatto che vi sarebbero alcuni casi di positività in Val d’Incarojo. Di Gleria ha atteso a lungo una comunicazione ufficiale dal Dipartimento di prevenzione. Inutilmente. «La comunicazione delle positività – lamenta Di Gleria– è tardiva, serve un contatto più diretto». A Sutrio (che conta 6 positivi) il primo cittadino, Manlio Mattia, lamenta come il sindaco sia l’ultimo a venire informato: ieri attendeva ancora l’avviso formale delle negatività ai tamponi effettuati agli alunni di una classe della scuola primaria: «Serve una comunicazione tempestiva e un sistema più presente» dice. Lui ha appreso per altre vie degli esiti tutti negativi dei tamponi agli scolari e ai genitori, spiega, hanno rintracciato per conto loro gli esiti sul portale regionale della sanità. Il sindaco di Paluzza, Massimo Mentil, non registra per ora casi tra i residenti, anche lui ha appreso solo in via informale dei tamponi negativi alla scuola media di Paluzza, dopo l’alunno risultato positivo. La casa di riposo risulta per ora free Covid e assicura massima attenzione sulle misure anticontagio. Anche lui fa appello ai propri cittadini a comportamenti attenti per contenere i contagi e si affianca all’appello dei colleghi su una comunicazione dei dati in tempo reale ai sindaci sui contagi. Ieri il sindaco di Prato Carnico, Erica Gonano, ha i appreso dalla Caritas dell’arrivo nel centro quarantena per migranti a Pradibosco di una cinquantina di persone. Il precedente gruppo è stato già trasferito. —


T.A.

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi