Negativi i test effettuati fra gli studenti delle medie

pontebba

La scuola e la comunità di Pontebba possono tirare un sospiro di sollievo. Sono tutti negativi i 50 tamponi effettuati a carico degli studenti della seconda e terza media pontebbana, oltre che sul personale scolastico. I test anti Covid si erano resi necessari dopo che due alunni, provenienti da un altro Comune, sono risultati positivi al coronavirus. Le indagini erano state svolte giovedì dall’Azienda sanitaria in un porticato vicino al Poliambulatorio, in piazza del Popolo. Nella tarda serata di venerdì è arrivato il responso di negatività per tutti i testati, accolto come una “liberazione” dal sindaco di Pontebba, Ivan Buzzi: «È una notizia bellissima – commenta il primo cittadino –, ma dobbiamo comunque mantenere alta la guardia. I comportamenti responsabili possono arginare la diffusione del virus, con le necessarie attenzioni si possono ottenere risultati favorevoli». A permettere un contenimento del contagio, che riguarda due dei 36 ragazzi delle due classi, sono anche le “buone pratiche” usate all’interno dell’istituto: «La scuola – prosegue il primo cittadino – ha adottato in modo rigoroso i protocolli previsti. Questo ha fatto la differenza. Il mio ringraziamento va alla dirigente scolastica Doris Siega e al personale, docente e non, che segue i nostri ragazzi e al personale sanitario del nostro territorio per la grande professionalità. Un grande in bocca al lupo per una pronta guarigione ai due ragazzi risultati positivi qualche giorno fa». I tamponi svolti giovedì sono stati, di fatto, di “controllo”: come evidenziato dalla dirigente scolastica gli ultimi contatti tra i ragazzi positivi al coronavirus e i loro compagni di classe risalivano a oltre una settimana prima, poi le rispettive famiglie hanno deciso di tenere a casa i due contagiati. Le lezioni erano continuate in presenza e senza alcuna restrizione anche prima di conoscere gli esiti dei test. Pontebba, intanto, non è più Covid free. È stato accertato dal Dipartimento di prevenzione un caso all’interno del territorio comunale. Si tratterebbe di una persona anziana trovata positiva al coronavirus. Il sindaco ha scritto alle associazioni del territorio, invitandole a sospendere o ridurre l’attività. —


L.P.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi