Impiegato contagiato, chiuso il municipio di Forni Avoltri

Sottoposti al tampone colleghi e componenti della giunta. Sospeso il trasporto scolastico fino alla comunicazione degli esiti

FORNI AVOLTRI. C’è un dipendente comunale positivo al Covid-19: il municipio di Forni Avoltri dovrà restare chiuso oggi e domani. È stata disposta anche la sospensione del servizio di trasposto scolastico in attesa dell’esito dei tamponi cui sono stati sottoposti gli altri dipendenti comunali.

In questi giorni stanno emergendo man mano sempre più contagi, pur in numeri molto ridotti rispetto ad altre zone del Friuli, anche in Carnia.


L’area di Forni Avoltri, peraltro, è vicinissima a Sappada, dove i casi presentano numeri ben più consistenti. Il sindaco, Sandra Romanin, più volte ha espresso solidarietà alla vicina comunità.

Per quanto riguarda il suo comune spiega: «Eravamo finora sollevati di come stava andando sul fronte dei contagi a Forni Avoltri, ora però abbiamo questo caso tra il personale. Sembra che il tutto – dice del caso del dipendente comunale – sia riconducibile a un ambito familiare e questo potrebbe rendere il fenomeno circoscritto, ma naturalmente – prosegue il primo cittadino – è necessario garantire la massima tutela ai dipendenti e alla popolazione, per questo abbiamo preso la decisione di chiudere il municipio domani (oggi per chi legge ndr) e martedì. Questo ci consentirà anche di effettuare la sanificazione dei locali».

I tamponi, frattanto, sono stati effettuati sabato e hanno riguardato quattro dipendenti, il sindaco, due assessori. Ora si attende di conoscere l’esito dei test effettuati.

Il territorio di Forni Avoltri al momento in termini di contagi si ferma a due positivi al Covid in tutto: si tratta del dipendente comunale e di un suo familiare.

Il graduale diffondersi dei casi nelle vallate della Carnia, è monitorato dai sindaci. Il primo cittadino di Arta Terme, Luigi Gonano, conta nel suo Comune un solo positivo al Covid per ora, ma guarda con attenzione all’evolversi della situazione e, nel frattempo, invita tutta la comunità «a rispettare in modo scrupoloso e responsabile tutte le raccomandazioni e le disposizioni comportamentali, oltre che igienico sanitarie, che gli enti e le istituzioni di volta in volta ci impartiscono. È comunque evidente – dice – come in questo momento, oltre alle norme, dovrà essere il buon senso di ciascuno a guidarci, attraverso comportamenti consoni alla situazione, al rispetto di noi stessi, dei nostri cari e dei nostri concittadini». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi