È morto Maurizio Zappatori, procuratore della Corte dei Conti: portò a conclusione le indagini di "Rimborsopoli"

Zappatori è stato molto apprezzato come procuratore regionale in Fvg e ha avviato e portato a conclusione importanti indagini, come quella delle cosiddette spese pazze dei consiglieri regionali

TRIESTE. È morto, all'improvviso, Maurizio Zappatori, che fu procuratore regionale del Friuli Venezia Giulia della Corte dei Conti, da novembre 2008 a dicembre 2014 e, successivamente, presidente, per poi essere trasferito alla Sezione giurisdizionale di Trento, dove è rimasto sino al pensionamento per raggiungimento dell'età di 70 anni.

Zappatori lascia la moglie e due figli. Zappatori è stato molto apprezzato come procuratore regionale in Fvg e ha avviato e portato a conclusione importanti indagini, come quella delle cosiddette spese pazze dei consiglieri regionali. I suoi atti di citazione al riguardo sono stati i primi in Italia, così come le sentenze di condanna.

La corte di Cassazione, adita da molto consiglieri regionali, aveva dato ragione al procuratore Zappatori, riconoscendo per la prima volta la giurisdizione della Corte sui rimborsi ai consiglieri. Elevati sono stati anche i risarcimenti danni conseguiti da Zappatori in sede istruttoria (cioè senza nemmeno proporre azione di danno) e in sede di esecuzione delle sentenze di condanna.

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi