Contenuto riservato agli abbonati

Un dipendente contagiato chiuso il municipio di Coseano. La giunta in quarantena

COSEANO.  Chiuso con una ordinanza sindacale emanata dal primo cittadino, David Asquini, per tre giorni, a partire da ieri, il municipio di Coseano in quanto un dipendente è risultato positivo al test anti Covid-19, dopo aver accusato i classici sintomi influenzali causati dal virus. L’esito del tampone è giunto al sindaco mercoledì, nel tardo pomeriggio. Tutti i dipendenti degli uffici e i quattro assessori che compongono la giunta assieme al primo cittadino, sono stati posti dal sindaco in quarantena fiduciaria come da protocollo.
 

PER APPROFONDIRE:


Il municipio è chiuso ma il primo cittadino ha messo a disposizione di tutta la popolazione il suo numero di telefono privato per qualsiasi emergenza. «Oltre a provvedere quotidianamente alla sanificazione con prodotti certificati da una ditta specifica che certifica il lavoro fatto, in questo caso – spiega Asquini – per pura prassi abbiamo provveduto di nuovo a sanificare tutti i locali del municipio in modo ancora più accurato». Gli uffici li può chiudere solo il sindaco in quanto è il legale rappresentante e quindi il datore di lavoro dei dipendenti. Si può fare una ordinanza di chiusura, come quella in corso, con motivazione sanitaria. La reperibilità è garantita esclusivamente per lo stato civile – riguarda decessi e dichiarazioni di nascite – dalle 10 alle 12.30, previo contatto telefonico con il sindaco al numero 347-8185187.



Il sindaco Asquini ci tiene a rassicurare le persone che sono transitate in municipio nei giorni scorsi. «State assolutamente tranquilli perché non c’è nessun motivo per allarmarsi. Tutti i dipendenti usano le mascherine ed è stato garantito il distanziamento e anche l’igiene alle mani. Ognuno di loro lavora separato dagli altri colleghi, in un proprio ufficio. È un autunno difficile – commenta il primo cittadino – e sarà un inverno complicato, ma confido nel buon senso civico che ha accompagnato la popolazione che amministro. La stragrande maggioranza di essa ha dimostrato grande rispetto verso tutti e capacità di adattamento alla situazione. Siamo riusciti ad attivare i tre ordini di scuola, il trasporto scolastico e la mensa grazie a protocolli severi e alla grande disponibilità di tutti». —


 

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi