Alunno positivo alle elementari, 19 compagni di classe in quarantena

COSEANO. Una classe intera in quarantena da mercoledì 4 nella scuola primaria di Cisterna di Coseano per il riscontro positivo  al Covid di un allievo. Si tratta di una quinta frequentata da 19 alunni, nove maschi e 10 femmine. Le lezioni per le altre classi proseguono regolarmente.

Il provvedimento, comunicato dal dirigente scolastico via mail ai genitori nella tarda serata di martedì 3, è stato preso su decisione del Dipartimento di prevenzione dell’Asu Friuli Centrale (distretto di San Daniele del Friuli) a seguito della comunicazione di positività dell'alunno di cui il preside stesso era venuto a conoscenza poco prima. Le maestre e il personale scolastico saranno sottoposti a tampone, ma non a quarantena.

Gli studenti  della quinta  sono in quarantena fino a venerdì 6 compreso,  giorno in cui  saranno effettuati i tamponi  presso il distretto sanitario di Gemona.

Il risultato verrà comunicato al dirigente presumibilmente entro la giornata di domenica. A quel punto il dirigente Maurizio Driol, in accordo con il Dipartimento di prevenzione, prenderà le decisioni in base all’esito del test.

La scuola primaria di Cisterna è composta da cinque classi con 70 alunni provenienti prevalentemente da Coseano, ma anche dai comuni contermini.

“ll provvedimento – spiega il dirigente Driol -  è stato preso a scopo cautelativo al fine di escludere eventuali contagi che potrebbero essersi verificati all’inizio della settimana scorsa.

Si tratta del terzo provvedimento di quarantena nell’Istituto dopo il primo caso nel plesso di Flaibano, dove era emersa la positività di due alunni e della primaria di Basiliano di via San Paolino, dove invece era emersa la positività di una docente. Tutti i tamponi processati nelle due scuole (una cinquantina tra alunni e docenti) hanno dato finora esito negativo confermando l’assenza di contagi all’interno delle scuole.

Confido vivamente che la stessa cosa si verifichi per la quinta di Coseano. Ringrazio vivamente il dottor Massimo Zuliani del Dipartimento di prevenzione per il suo enorme lavoro e per la sua costante disponibilità”.

“Considerando i numeri dei positivi che stanno aumentando – afferma il sindaco di Coseano David Asquini – ce lo aspettavamo,  siamo comunque pronti a mettere in atto i protocolli  di sicurezza stilati dall’Istituto comprensivo  e sappiamo di contare sulla grande esperienza di Driol.

Il comune di Coseano si mette a completa disposizione per qualsiasi tipo di aiuto ulteriore. Purtroppo il sistema di tracciabilità dei positivi è in grandissimo affanno - evidenzia il sindaco -  e noi ne subiamo le conseguenze.”

Video del giorno

L'abbraccio Muti-Mattarella, il Maestro regala al Presidente la sua bacchetta: "Lei dirige un Paese"

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi