Covid in Fvg, 50 anni l'età media dei contagiati. Riccardi: "Seconda fase richiede riorganizzazione"

Il vicepresidente ha tracciato un bilancio durante la conferenza dei capigruppo di palazzo Oberdan

UDINE.«In Friuli Venezia Giulia, dall’inizio dell’epidemia, sono stati eseguiti 543mila tamponi che hanno permesso di individuare 11.264 casi di Covid-19 con un’età mediana delle persone colpite di 50 anni. Sono stati poi registrati 414 decessi di persone con un’età media di 85 anni, che fissano la letalità grezza della nostra regione al 3,5% dei casi, contro il 5,5 di quella nazionale. L’andamento dell’epidemia nella seconda ondata è però molto diverso da quello della prima a causa di una maggiore richiesta di ospedalizzazione e di cure intermedie, per garantire le quali è stato avviato un riassetto delle strutture di tutte le aziende del nostro sistema sanitario, con l’individuazione di strutture destinate principalmente ai malati Covid e altri solo ai pazienti affetti da altre patologie». 



Sono stati questi gli elementi dai quali il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, è partito per illustrare ai capigruppo in Consiglio regionale l’andamento della pandemia in Friuli Venezia Giulia e le misure messe in campo per contrastarla. Il punto è stato fatto nel corso di un incontro in videoconferenza al quale hanno partecipato anche il governatore Massimiliano Fedriga e il presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin.

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi