Lo Stato ha erogato un miliardo di euro per i ristori: ma ora arrivano anche a chi non ne ha diritto

UDINE. Tra il 28 ottobre e il 12 novembre lo Stato ha erogato un miliardo di contributi a fondo perduto grazie al decreto ristori. Il 9 novembre è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il “ristori bis” e, a giorni, sarà nota la lista dei codici Ateco, cioè le attività, che potranno usufruire di quei fondi essendo le più colpite dalle restrizioni imposte dal governo. Molto probabilmente arriverà un “ristori ter”.

In questi giorni l’Agenzia delle entrate ha, quindi, “sparato” bonifici a migliaia di società... anche a chi non ne aveva diritto.

«Ho una Sas che si occupa di comunicazione. Il codice Ateco è 73.11, agenzie pubblicitarie – racconta un imprenditore friulano –. Gli unici soldi che avevo preso dallo Stato erano quelli legati al primo contributo a fondo perduto: 2 mila euro e che mi era dovuti grazie al decreto rilancio.

Contributo a fondo perduto, tarato sulla base del calo di fatturato – doveva essere almeno del 25 per cento – fatto segnare tra aprile 2019 e aprile 2020. E io avevo avuto un crollo importante.

Adesso con i decreti ristori hanno sostanzialmente riattivato il contributo a fondo perduto per le società che sono colpite dalle restrizioni e i soldi vanno da un minimo di quanto avevi già preso fino a quattro volte quello stesso contributo. Io mi sono visto accreditare 4 mila euro, più di quanto mi è stato inviato tra giugno e luglio».

«Stavo controllando il conto per veder se mi erano entrate altre fatture e ho trovato il bonifico dell’Agenzia delle entrate. Stupito, lo segnalo al commercialista che mi conferma: quei soldi non mi spettano, non ho neppure un codice Ateco simile a quelli scelti per i ristori. Non capisco come abbiano fatto.

Adesso mi aspetto che, giustamente, mi chiedano di restituirli, ma mi domando: sono l’unico a cui sono arrivati soldi non dovuti? Non Credo. Se gestiscono i soldi in questa maniera la cosa si fa più preoccupante di quanto non lo sia già».

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi