Contenuto riservato agli abbonati

Mi sono svegliato con la febbre, come mi comporto? Posso uscire a fare il tampone? Tutte le domande sul Covid e la quarantena

UDINE. La seconda ondata di contagi da coronavirus sta mettendo sotto pressione i presidi sanitari anche in Friuli Venezia Giulia. Ecco perché è importante non recarsi al pronto soccorso al primo sintomo da Covid.

✉️ Al Messaggero Veneto abbiamo deciso di attivare una nuova newsletter per fare il punto ogni settimana sul Covid. Iscriviti qui, è gratis

Ho la febbre, come mi comporto? Posso uscire a fare il tampone? Tutte le domande sul Covid e la quarantena

Interpellando l’ordine dei medici e azienda sanitaria, abbiamo realizzato un piccolo vademecum con le domande più frequenti che i cittadini si fanno quando pensano di essere positivi o hanno avuto a che fare con una persona contagiata.

Mi sono svegliato/a con qualche linea di febbre. Come devo comportarmi?

Per sospettare un’infezione da coronavirus occorre valutare se sono presenti alcuni sintomi più sospetti di altri: febbre superiore a 37,5, tosse, affanno respiratorio, mal di gola, cefalea, disturbi gastrointestinali, congiuntivite. La prima cosa da fare è contattare il medico di base, che esprimerà un parere favorevole o meno al tampone.

Posso uscire per andare a fare il tampone da solo?

Se esiste il sospetto di essere positivi, il consiglio è sempre quello di restare a casa. Sarà il medico di base a indicarci le modalità per sottoporci a tampone, che nella maggior parte dei casi sarà effettuato a domicilio dalle cosiddette Usca, le Unità speciali di continuità assistenziali.

Come funziona il monitoraggio da parte dei medici?

Il personale sanitario del dipartimento di prevenzione contatterà telefonicamente le persone in quarantena per monitorare lo stato di salute e fornire tutte le informazioni necessarie.

Cosa fare in caso di aggravamento dei sintomi?

In caso di emergenza e necessità, bisogna chiamare il 112 avvisando che si è in isolamento-quarantena per Covid.

Se sono entrato in contatto con una persona positiva al Covid cosa devo fare?

Se siamo stati almeno 15 minuti in ambiente chiuso, a distanza ravvicinata (es. seduti vicini a un tavolo) e senza copertura delle vie aeree (mascherina chirurgica o filtrante) oppure se abbiamo avuto un contatto fisico diretto (abbracci, strette di mano) o siamo conviventi con un positivo, il rischio di contagio del virus è più elevato. È necessario contattare tempestivamente il proprio medico curante o il dipartimento di prevenzione competente territorialmente.

Come mi comporto durante la quarantena in casa?

E’ necessario utilizzare una stanza separata dalle altre persone o dagli animali (se possibile). Va utilizzato un bagno separato e limitare al massimo gli spostamenti all’interno dell’abitazione.

Non posso uscire in nessun caso?

L’unica eccezione all’isolamento-quarantena è la necessità di cure mediche.

Devo andare in viaggio per lavoro e mi viene richiesto un tampone
L’offerta sanitaria pubblica non include questo tipo di tamponi. Per effettuare il test è necessario rivolgersi a un laboratorio privato accreditato.

Voglio fare un tampone “per sicurezza”

L’offerta sanitaria pubblica non include questo tipo di tamponi. Per effettuare il test è necessario rivolgersi a un laboratorio privato accreditato.

Se sono positivo posso avere contatti con il mio animale domestico?

Meglio limitare i contatti con l’animale di compagnia. Meglio affidare le sue cure a un altro membro della famiglia. Se si è l’unica persona che può prendersi cura dell’animale, meglio utilizzare guanti e mascherina. Bisognerebbe limitare, per quanto possibile, le uscite con il cane.

Come devo fare con il conferimento dei rifiuti domestici?

Non bisogna più differenziare come al solito. Meglio utilizzare due o tre sacchetti uno dentro l’altro) da inserire all’interno del contenitore per la raccolta differenziata. Tutti i rifiuti (carta, plastica, vetro, ecc.) vengono inseriti in questo contenitore. Fare smaltire i rifiuti ogni giorno come si fa di solito con quelli di tipo indifferenziato.

Sono protetto da Covid-19 se quest'anno ho fatto il vaccino influenzale?

L'influenza e il virus che causa Covid-19 sono due virus diversi e il vaccino contro l'influenza stagionale non protegge da Covid. La vaccinazione anti-influenzale è fortemente raccomandata perché rende la diagnosi differenziale (cioè la distinzione tra le due infezioni), più facile e più rapida, portando più precocemente all'isolamento di eventuali casi di coronavirus.

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi