Contenuto riservato agli abbonati

Dall'ex ferroviere al falegname, all'operaia in un cotonificio: i volti e le storie delle ultime vittime in provincia di Udine

UDINE. Anche il bollettino della Protezione civile di lunedì 23 novembre sull'andamento della pandemia nel Fvg ha fatto registrare un alto numero di vittime: 27 in tutto e con un'età media di 83 anni. Vi raccontiamo le storie di chi ha perso la vita negli ospedali e nelle case di riposo del Friuli.

Ha corso da bersagliere, lavorato da ferroviere, ha accompagnato due generazioni di alunni come nonno vigile: è stato un benemerito per Codroipo, Giuseppe (Bepi) Tosin, ma il coronavirus non ha messo in conto quanto poteva ancora dare alla comunità. Settantanovenne, residente a Biauzzo, si è spento in ospedale a Trieste dopo che le sue condizioni, che parevano stabili durante le due settimane di terapia a domicilio, si sono aggravate al punto da richiedere il ricovero per cure più intense. Ecco la sua storia.

Contagiato dal Covid è morto Pietro Bianchin, 88 anni, ospite della residenza per anziani Zaffiro di Fagagna. La sua scomparsa è avvenuta nella struttura del capoluogo collinare domenica sera. Nato a Terenzano, durante la sua vita aveva esercitato la professione di falegname, lavoro per il quale era conosciuto e stimato. Bianchin, carattere riservato e discreto, dopo la morte della moglie Giuliana, avvenuta anni fa, soffriva molto di solitudine. Qui l'articolo.

Cresce il numero delle vittime nella casa di riposo di Tolmezzo, gravemente colpita dall’infezione da coronavirus: sono 21 dall’inizio della seconda ondata. Le ultime sono Ines Flamia, 85 anni; Silvia Seravalle, 93, e Giovanna Rassati, 92. La loro salute, già messa alla prova da alcune patologie, è stata aggravata dal virus. Ecco un ricordo di ciascuna.

Morti altri due ospiti della residenza per anziani Ianus di Palmanova: salgono così a quattro i decessi tra gli anziani della casa di riposo, che dal 21 novembre è stata dichiarata su richiesta del sindaco della città stellata, Francesco Martines, zona rossa. I due anziani deceduti sono entrambi morti all’ospedale di Palmanova dove erano stati ricoverati a seguito del peggioramento delle loro condizioni dopo essere stati contagiati dal Covid. Si tratta di Mauro Donda di 82 anni di Palmanova e di Caterina Tosolini di 96 anni di Udine. Qui i loro profili.

 

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi