Contenuto riservato agli abbonati

L'assessore Giovanni Barillari è positivo al coronavirus: è il primo caso nella giunta comunale di Udine

UDINE. L’assessore comunale Giovanni Barillari è risultato positivo al coronavirus. Il medico, 54 anni, sta bene, essendo asintomatico, e sta trascorrendo il periodo di isolamento nella sua abitazione.

«Al momento non ho sintomi gravi se non la perdita di odori e sapori – ammette l’assessore – quindi continuerò a portare avanti da casa dell’attività da assessore».

Lunedì 30 novembre, non a caso, si è collegato per seguire i lavori del consiglio comunale riunito in modalità on line. Barillari, per il Comune di Udine, si occupa di Sanità, assistenza sociale e dei rapporti con l’Università.

Il tampone risultato positivo è stato effettuato sabato 28 novembre, con l’esito che è stato comunicato via sms al diretto interessato nella giornata di lunedì.

Nel messaggio diffuso dall’Azienda sanitaria, si chiede di avvisare le persone con cui si è venuti a contatto in maniera stretta negli ultimi cinque giorni, e cioè quelle persone con cui ci si è intrattenuti a una distanza inferiore ai due metri, senza mascherina e per più di 15 minuti.

Condizioni che fanno escludere a Barillari di aver portato il Covid tra i suoi colleghi di esecutivo: «La giunta è stata fatta a distanza più che adeguata e sempre con indosso la mascherina».

Ragione per cui né sindaco né assessori dovrebbero essere sottoposti a tampone preventivo. Lo stesso Pietro Fontanini si è detto tranquillo, visto che non ci sono stati negli ultimi giorni né rapporti diretti né prolungati con Barillari.

«Attediamo eventuali disposizioni dell’azienda sanitaria», si limita a dire. Lo stesso discorso vale per il suo posto di lavoro, il dipartimento “Malattie emorragiche e trombotiche” del Santa Maria della Misericordia, che non subirà chiusure o rallentamenti nella sua attività.

Sulle modalità di contagio, Barillari non ha certezza se sia avvenuto tra le mura domestiche o al lavoro: «Negli ultimi cinque giorni non ho avuto contatti con persone senza mascherina. In ogni caso seguirò le istruzioni del dipartimento di prevenzione».

A cominciare dal periodo di isolamento, che oltre a Barillari sta interessando anche la sua famiglia. «Purtroppo, come spesso accade – chiude l’assessore – l’incosciente superficialità di pochi rischia di mandare all’aria i sacrifici e gli sforzi di molti, poiché la stragrande maggioranza degli udinesi si attiene, con scrupolo e serietà, alle raccomandazioni delle autorità sanitarie regionali».

Per la giunta di Udine si tratta della prima positività al Covid, visto che gli isolamenti che nel recente passato hanno coinvolto il sindaco Fontanini e il suo vice Loris Michelini non erano legati a contagi in prima persona.

 

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi