Esonda il torrente Varma, vigili del fuoco al lavoro per allagamenti e alberi pericolanti

PORDENONE. I vigili del fuoco delle quattro sedi del Comando di Pordenone sono intervenute già dalle prime ore di domenica 6 dicembre in supporto alla popolazione colpita dal maltempo.

Squadre si sono portate nei comuni di Erto e Casso, Cimolais e Claut, costrette a salire da Longarone a causa dell'interruzione della Sr 251 per l'esondazione del torrente Varma a Barcis, per effettuare prosciugamenti, messa in sicurezza di pali e alberi pericolanti e verifiche varie, garantendo contemporaneamente un presidio di prossimità per la sicurezza degli abitanti delle vallate isolate.

Altri interventi analoghi si sono svolti ad Azzano Decimo, Fontanafredda, Pasiano di Pordenone, Travesio, Sesto al Reghena, e Zoppola. Da segnalare, un prosciugamento ad Azzano X, in cui i vigili del fuoco hanno operato indossando precauzionalmente anche i dispositivi di protezione individuale per Covid19 in seguito alla presenza di caso conclamato nell'abitazione.

A Spilimbergo, attorno alle 5, i pompieri sono intervenuti per la messa in sicurezza di un contatore del gas danneggiato da un fulmine che ha generato alcune fiammate e una fuga di gas. A Pasiano di Pordenone è stata messa in sicurezza, da una squadra di vigili del fuoco proveniente dal Comando di Treviso, una tettoia pericolante.

Nello stesso comune, i pompieri di Pordenone hanno provveduto a verificare assieme ai tecnici Enel una linea elettrica che sfiammava. Nel complesso, una ventina gli interventi totali effettuati nella nottata.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi