Maltempo, il Mose non si alza e Venezia finisce sott'acqua: "La situazione è drammatica"

Le previsioni, in un primo momento al ribasso, sono state poi corrette quando ormai le dighe mobili non potevano più essere sollevate

Il maltempo alza d'improvviso la marea a Venezia. Il Mose non viene alzato. E la città finisce sott'acqua. Se fino a questa mattina l'acqua alta aveva toccato una massima di 122 centimetri, con parte della città allagata, subito dopo l'ora di pranzo il Centro maree del Comune ha rivisto le previsioni al rialzo annunciando un massimo di 145 cm alle 16.40 di oggi a causa del rinforzo anomalo del vento di bora. E 10 cm in più per la città di Chioggia. All'ora indicata il picco di marea ha raggiunto i 138 centimetri a Punta della Salute.

PER APPROFONDIRE:

"La situazione è terribile, siamo sotto l'acqua in maniera drammatica" dice Carlo Alberto Tesserin, procuratore della Basilica di San Marco. "Il nartece è completamente allagato - spiega, raccontando i danni nell'edificio sacro - e se il livello sale ancora andranno sotto anche le cappelle interne". I mosaici sono come sempre completamente coperti dall'acqua. 

Proprio in virtù delle precedenti previsioni climatiche, il sistema Mose - la cui entrata in funzione avviene a 130 centimetri - non è stato attivato, dopo due giorni in cui invece le paratoie si erano alzate e, con oltre 40 ore di attività consecutive, avevano scongiurato due maree. Tanto che il sindaco Luigi Brugnaro fino a poche ore fa esultava su Twitter: "A Venezia ancora una volta abbiamo fermato il mare".  

Adesso invece è polemica: "Per attivare il Mose serve una previsione più ampia, ora bisognerà rivedere anche le regole della cabina di regia" dice il primo cittadino, aggiungendo: "Speriamo difarlo alzare entro la mezzanotte-una di questa notte, in vista del picco previsto per domani mattina a 1,20 cm di punta massima di alta marea". 

"Bisogna modificare il limite per far alzare il Mose - aggiunge Tesserin - ma anche a 1,15 non si risolve il problema per la Basilica: bisogna realizzare l'innalzamento di tutta piazza San Marco e deve essere approvato in tempi brevi il nostro progetto per la Barriera trasparente e temporanea di fronte alla basilica che abbiamo pronto da tempo, e prima che sia troppo tardi".

Tutti gli aggiornamenti su La nuova di Venezia

Video del giorno

Variante sudafricana, l'Oms: "Ci vorranno settimane per capirne l'impatto"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi