Contenuto riservato agli abbonati

Udine, i redditi degli amministratori cittadini: ecco quanto hanno dichiarato nel 2019 e chi guadagna di più

La pubblicazione dei redditi è avvenuta sul sito del Comune, ma non tutti hanno rispettato la scadenza con la consegna della dichiarazione

UDINE. Per il terzo anno consecutivo Michela Zanolla si conferma il “Paperon de’Paperoni” di palazzo D’Aronco. Con i suoi 194.040 euro lordi dichiarati per il 2019, il consigliere di Identità Civica/Progetto Fvg (consulente finanziario), sbaraglia la concorrenza, anche se, rispetto al recente passato, la distanza con chi segue si è notevolmente ridotta.

Subito dietro l’assessore e medico Giovanni Barillari (Forza Italia), con 181.067 euro, e l’assessore e commercialista Maurizio Franz (Lega), che nel 2019 ha dichiarato 165.606 euro (sempre lordi). Scorrendo la “classifica” dei più ricchi tra gli amministratori ci sono poi il consigliere e senatore della Repubblica Mario Pittoni con 158.461 euro, il sindaco Pietro Fontanini con 135.045 euro, il presidente del consiglio comunale Enrico Berti, consulente finanziario, con 118.885 euro.



La pubblicazione dei redditi è avvenuta ieri sul sito del Comune, ma non tutti hanno rispettato la scadenza con la consegna della dichiarazione. Inadempienti, per adesso, sono Lorenza Ioan e Paolo Foramitti.

Sulla pagine istituzionale di palazzo D’Aronco sono apparse anche le indennità lorde di sindaco e assessori. Fontanini percepisce 5.052 euro al mese, il suo vice Loris Michelini (che dichiara 27.276 euro di reddito lordo) 2.273 euro, Barillari 2.021 euro, Elisa Asia Battaglia (dichiara 36.372 euro) 3.031 euro, Alessandro Ciani (reddito dichiarato 57.005) 3.031 euro, Fabrizio Cigolot (67.178 euro) 2.021 euro, Antonio Falcone (38.959 euro) 3.031 euro, Maurizio Franz 3.031 euro. Francesca Laudicina (dichiara 84.749 euro) a partire dal primo ottobre 2020 percepisce 3.031 euro lordi, dopo la scelta collocarsi in aspettativa non retribuita per dedicarsi a tempo pieno al Comune. Gli ultimi due assessori presenti in giunta sono Giulia Manzan (dichiara 18.702 euro), che percepisce un’indennità di 2.021 euro, e Silvana Olivotto (dichiara 56.490 euro), a cui vanno 3.031 euro.



Tra i consiglieri, escludendo chi è esentato dal presentare la dichiarazione dei redditi (Claudia Basaldella e Luca Vidoni) e chi dichiara a reddito zero (Maria Rosaria Capozzi). Carlo Giacomello paga un anno difficile a causa della crisi: 4.463 euro. Nella parte bassa della classifica ci sono Enrico Bertossi (13.914 euro), Sara Rosso (14.659 euro), Lorenzo Patti (18.175 euro), Eleonora Meloni (19.103 euro) e Gianfranco Della Negra (19.492 euro).

Dando uno sguardo alla situazione patrimoniale di consiglieri e assessori, Zanolla dichiara di possedere due vetture (una Porsche Cayenne in leasing e una Suzuki Vitara) e due fabbricati (uno dei quali di proprietà al 33%). Barillari conferma il possesso di due immobili (uno dei quali in comproprietà), di due vetture (una Kia Sportage e una Kia Carnival) e di un centinaio di azioni della Banca Popolare di Vicenza. Franz è comproprietario di quattro fabbricati a Grado, cinque a Lignano Sabbiadoro, tre a Tricesimo, 9 a Udine, di 27 terreni a Udine, 45 a Montenars, tre a Povoletto, uno a Tricesimo e di un ultimo terreno in città. Il sindaco Fontanini, infine, è proprietario di due immobili (uno a Campoformido, l’altro a San Michele al Tagliamento) e di una vettura, e comproprietario di un terreno e di un’altra auto.

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi