Contenuto riservato agli abbonati

Addio a suor "Schumi", la religiosa che guidava la Ferrari: era risultata positiva al Covid-19

Un altro lutto nel convento del Sacro Cuore a Gemona: aveva 72 anni. Appassionata di motori, aveva allestito un vero e proprio museo dell'automobile

GEMONA. Una nuova vittima fra le suore del Sacro Cuore di Gemona. Domenica 27 dicembre è mancata suor Eleonora Fontana, 72 anni. Suor Eleonora è mancata all'ospedale Cattinara di Trieste dove era stata portata nelle ultime settimane dopo essere stata colpita dall'influenza. Inizialmente, suor Eleonora era stata portata dal convento di Gemona all'ospedale di San Daniele, dove si era deciso di trasferirla al Cattinara con la volontà di guarirla: inizialmente, i sanitari pensavano che potesse superare il Covid con i mezzi a disposizione dell'ospedale triestino, ma purtroppo non è stato così.

A Gemona, la notizia della sua scomparsa si è diffusa subito: suor Eleonora, che negli ultimi mesi aveva festeggiato i suoi 50 anni di servizio religioso, era conosciuta per la sua grande passione per la Ferrari, che le era valsa l'appellativo di suor Schumi, in onore al sette volte campione del mondo di Formula 1.

A Gemona aveva anche guidato una Ferrari e nel convento aveva allestito un vero e proprio museo dedicata alla casa automobilistica italiana. Ancora non è stata fissata la data dei funerali.

Video del giorno

Faccia a faccia tra il direttore Massimo Giannini e Carlo Petrini sul futuro del cibo e la sostenibilità

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi