Neve e pioggia sferzano il Friuli, prolungata l'allerta meteo: auto bloccate in Carnia, recuperata autocisterna in bilico

UDINE.  Come previsto nei giorni scorsi, la neve ha fatto la comparsa nelle prime ore di lunedì 28 dicembre anche in pianura. Anche Udine stamattina si è risvegliata imbiancata e così parecchie zone del Pordenonese. Scenari che la pioggia attesa per la mattinata dovrebbe presto tramutare in ricordo.

Prolungata l'allerta meteo.  Prolungata l'allerta meto in regione: arancio su FVG-A e FVG-B per nevicate, vento forte e valanghe e giallo su su FVG-C e FVG-D per mareggiate e acqua alta

Allerta valanghePotranno cadere 50-80 cm di nuova neve su tutto il territorio montano. La nuova neve presenterà scarsi legami con il vecchio manto nevoso per la presenza di strati deboli. Il pericolo valanghe dal pomeriggio sarà 4 (forte) su tutto il territorio. Saranno probabili distacchi spontanei di valanghe di medie e grandi dimensioni a tutte le esposizioni sia a debole coesione che a lastroni lungo i percorsi abituali in forte pendenza, anche sotto il limite del bosco. Localmente a Nord saranno possibili anche valanghe molto grandi.

I fenomeni valanghivi potranno interessare i tratti della viabilità soggetta a pericolo al di sopra dei 500 metri. Il distacco provocato anche di grandi valanghe sui pendii ripidi può avvenire già al passaggio di un singolo sciatore/escursionista. Condizioni sfavorevoli alle escursioni, richiesta la massima cautela.

Nel Pordenonese. I Comuni interessati dagli interventi sono Andreis, Azzano Decimo, Castelnovo del Friuli, Chions, Fanna, Fiume Veneto, Frisanco, Meduno, Montereale Valcellina, Pasiano di Pordenone, Porcia, Pordenone, Spilimbergo, Vajont. La distribuzione degli interventi vede al primo posto la rimozione di rami, alberi, pali e strutture pericolanti, seguita da incidenti stradali e recupero autovetture e veicoli. Sono stati effettuati anche altri interventi di minor rilievo.

La squadra di Maniago ha effettuato numerose rimozioni di alberi pericolanti, in particolare a Meduno e ad Andreis. La squadra di San Vito al Tagliamento ha effettuato recuperi autovetture bloccate e verifiche cabine elettriche in seguito alle segnalazioni di alcuni passanti. Le squadre della sede Centrale oltre a svolgere altri simili interventi e dare supporto con l'autoscala alle altre squadre del territorio, hanno effettuato il recupero della cisterna di GPL già comunicato in precedenza e un incidente stradale tra due vetture per il ghiaccio, nella mattinata.

La squadra di Spilimbergo è stata impegnata nella mattinata in rinforzo alle squadre di Udine nella ricerca persona. E' attualmente impegnata nella verifica di una frana a Castelnovo del Friuli, località Martiners, cinque abitazioni e una decina le persone isolate. Sul posto il Funzionario di Guardia e la fotoelettrica per illuminare lo scenario. Oltre 40 le chiamate alla sala operrativa, più di 20 gli interventi effettuati e oltre una trentina i Vigili del Fuoco impegnati nell'intera giornata.

A Tarvisio la neve ha gà raggiunto i 30 centimetri di altezza. Ingenti i disagi sulle strade in tutta la Carnia: numerose auto sono rimaste bloccate a causa dell'intensa nevicata lungo la strada regionale da villa Santina a Tolmezzo, altre quattro macchine ferme sulla strada per Cavazzo Carnico. Un camion non riesce a proseguire tra Ovaro e Villa Santina. Chiusa l'autostrada per Tarvisio da Amaro.

LA FOTOGALLERY. Le immagini della neve in Friuli: le città imbiancate dalla montagna al mare

Breve nevicata di primo mattino anche sulla riviera friulana,a Lignano Sabbiadoro.  Per l'intera giornata sono previste piogge, a tratti anche abbondanti,  con venti in rinforzo da Sud/Sud-Est che potrebbero causare probabili mareggiate. La Protezione civile della località intensificherà il monitoraggio del territorio in concomitanza con il picco di marea: si attende l'arrivo della mareggiata

IL FOCUS. Maltempo, black-out e mareggiate a Lignano: danni alle spiagge, per ore famiglie senza elettricità 

Sempre a Lignano alcuni alberi e rami sono caduti in strada per le forti raffiche di vento: una pianta è caduta in via delle Terme sopra una colonnina del gas causando una perdita. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco volontari e la polizia locale. Si segnalano momentanei sbalzi di tensione elettrica a macchia di leopardo sul territorio. I tecnici di e-distribuzione sono già al lavoro per il ripristino di alcuni guasti sulla rete.
Alle 14.30 si sono registrate raffiche di vento dai 65 agli oltre 80 km/orari
 
Acqua alta a lambire la strada a Marano Lagunare e a Grado.  A Fagagna si è verificato un incidente tra due auto fortunatamente senza gravi conseguenze.

Udine, piazza Libertà imbiancata dalla neve

Treni sospesi. Proprio alla luce dell'allerta, Trenitalia ha deciso di attivare il piano neve sopprimendo alcuni convogli e rivedendo alcune delle proprie corse, come confermato anche dal Comitato pendolari del Fvg. Le soppressioni dei treni riguardano in particolare le linee Carnia-Udine, Casarsa-Portogruaro e Sacile-Maniago. Ritardi nella circolazione ferroviaria a causa dello snodo di Conegliano.

Sono intervenuti da domenica 27 dicembre, soprattutto in prevenzione con spargisale mas anche per sgombero neve, acqua alta e mareggiate, 350 volontari della Protezione civile con oltre 100 mezzi di 65 comuni. Il consiglio a tutti i cittadini è quello di prestare massima attenzione negli spostamenti e di evitarli se non necessari.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi