Contenuto riservato agli abbonati

C'è un pacco anonimo lasciato davanti al municipio: evacuato l'edificio, intervengono gli artificieri

BERTIOLO. Uno strano pacco, senza mittente e con frasi incomprensibili scritte sopra, è comparso all’ingresso del municipio di Bertiolo. Era a terra, proprio davanti alla porta. A notarlo è stato un dipendente dell’amministrazione che ha immediatamente avvisato il sindaco, Eleonora Viscardis.

La prima cittadina, a sua volta, ha segnalato l’insolito ritrovamento ai carabinieri della stazione di Codroipo. Poco dopo, in viale Rimembranze sono arrivati anche i militari del Nucleo artificieri del Comando provinciale dell’Arma.


Gli esperti – il cui intervento viene richiesto, com’è noto, quando non si può escludere l’eventuale presenza di esplosivi – hanno recuperato il pacco (una busta commerciale piuttosto voluminosa e chiusa non troppo bene con nastro adesivo) e, utilizzando tutte le cautele richieste in questi casi, compresa la preventiva evacuazione dell’edificio, lo hanno aperto. Dentro, a quanto si è saputo, non c’era nulla di pericoloso. C’era una sorta di biglietto con scritte altre parole che, a giudizio di coloro che le hanno lette, non avevano alcun senso.

«Credo che solo il sindaco abbia visto direttamente il contenuto – ha spiegato il vicesindaco Emanuele Morelli –, io non ero in Comune perché mi trovavo al lavoro. Comunque, nel corso della giornata ho avuto modo di parlare con il sindaco. Sono state seguite, come è giusto che sia, le procedure di massima cautela. Ho sentito – ha concluso il vicesindaco – che pacchi simili sono stati trovati anche altrove».

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi