Covid19, tutti i numeri del Fvg: ospedali al limite, crescono i ricoveri in terapia intensiva. Quasi duemila morti da inizio pandemia

UDINE. Sempre preoccupanti i numeri sulla pandemia in Friuli Venezia Giulia, tanto che oggi si registra un dato mai toccato prima, neppure durante la prima fase: i ricoveri nelle terapie intensive sono infatti saliti a 67, purtroppo un record visto che in precedenza il picco era stato di 64 pazienti.
 

In Friuli Venezia Giulia su 2.491 tamponi molecolari sono stati rilevati 309 nuovi contagi ai quali si aggiungono 52 casi già risultati positivi al tampone antigenico nei giorni scorsi e confermati da test molecolare, con una percentuale di positività del 14,49%. Sono inoltre 433 i test rapidi antigenici realizzati e in cui sono stati rilevati 48 nuovi casi (11,08%).
 
✉️ AL MESSAGGERO VENETO ABBIAMO ATTIVATO UNA NUOVA NEWSLETTER PER FARE IL PUNTO OGNI SETTIMANA SUL COVID. ISCRIVITI QUI, E' GRATIS
 
PER APPROFONDIRE
Rimane purtroppo alto anche il numero di decessi, ben 30, come faceva temere l’alto numero di pazienti gravi registrati nelle ultime settimane. E se abbiamo già ricordato il numero record di ricoveri nelle terapie intensive (67), si deve anche mettere in conto che scendono leggermente i malati di Covid assistiti negli altri reparti ospedalieri: domenica erano 703, nelle ultime 24 ore sono calati a 688.
 
 
Il bollettino regionale ha aggiornato anche i totali dall’inizio dell’epidemia: i decessi per Covid in Fvg complessivamente sono 1.928, con la seguente suddivisione territoriale: 479 a Trieste, 894 a Udine, 422 a Pordenone e 133 a Gorizia. I pazienti totalmente guariti aumentano a 40.631, i clinicamente guariti salgono a 1.116, mentre le persone in isolamento sono 12.164. Da inizio pandemia i casi da tampone molecolare sono 56.594 con la seguente suddivisione: 24.867 a Udine, 11.870 a Trieste, 12.110 a Pordenone, 7.046 a Gorizia e 701 da fuori regione.
 

Nel settore delle residenze per anziani sono stati rilevati quattro casi di positività tra le persone ospitate nelle strutture regionali; sono pure quattro gli operatori sanitari risultati contagiati all’interno delle stesse strutture. Sul fronte del Sistema sanitario regionale (Ssr) da registrare nell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale le positività al Covid di un ausiliario specializzato, quattro infermieri e due operatori socio sanitari; nell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina di tre infermieri e un operatore socio sanitario.
Infine da rilevare le positività al virus di una persona rientrata dal Marocco. 

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi