I rami portati dal fiume diventano opere d’arte

Ronchis

Rami e tronchi portati a valle dal Tagliamento, assieme ad altri materiali “poveri”, sono diventati le installazioni artistiche che da alcuni mesi caratterizzano il prato attorno all’ancona dedicata a Santa Sabata, eretta nel XVI secolo a Fraforeano. La zona è quella a ridosso del fiume e in questo periodo di pandemia è uno dei pochi luoghi, d’arte e per l’arte, visitabile senza restrizioni, proprio perché all’aperto, in campagna, raggiungibile nel corso di una passeggiata a piedi o in bicicletta. La strada lungo l’argine porta a lambire l’ancona restaurata negli anni Ottanta come ex voto di due giovani fidanzati del paese e sul rivale che accompagna al canale Spinedo ci sono le creazioni d’arte realizzate da Raffaella Anzolin, Alessandra Ghirardelli e Loris Luise in occasione dell’evento “Santa Sabide nella storia, tra arte e natura”, promosso fra settembre e ottobre dall’amministrazione di Ronchis in collaborazione con la commissione cultura e lo scrittore Angelo Floramo. «L’ancona di Sante Sabide è la custode silenziosa e più che mai viva della campagna roncolina – commenta Valentina Maurizio, vicesindaco e assessore alla cultura – una visita a questo luogo unico, in questa fase di stasi, può essere veramente rigenerante per la mente». —






Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi