Contenuto riservato agli abbonati

La nuova squadra della sanità Pordenonese: via libera a tre bandi per i nuovi primari, 42 infermieri assunti per sei mesi

Tra le priorità la direzione del presidio San Vito-Spilimbergo, il laboratorio analisi e la nefrologia. Altre 4 procedure in vista

PORDENONE. Via libera a tre bandi per nuovi primari all’AsFo (Azienda sanitaria Friuli Occidentale). L’annuncio segue la nomina di altri due primari, avvenuta prima di Natale, e lo sblocco della procedura per la direzione della struttura complessa del Centro di salute mentale 24 ore “Area del Noncello”, dopo il pensionamento di Angelo Cassin. Via libera anche all’assunzione di 42 infermieri per 6 mesi e, in prospettiva, di ulteriori quattro direttori.

Per la nomina dei nuovi primari il numero uno dell’AsFo Joseph Polimeni ha sottolineato: «Procediamo per priorità, rispetto alle strutture vacanti».


Si era cominciato nelle scorse settimane con le prime nomine di Mauro Biscosi a capo della radiologia di Pordenone (prenderà servizio nei primi giorni di febbraio) e di Massimo Rondana a capo della medicina dell’ospedale di Spilimbergo. Ora i tre nuovi bandi: laboratorio analisi, nefrologia e direzione medica del presidio ospedaliero San Vito al Tagliamento – Spilimbergo (per la quale una prima procedura era stata espletata nei mesi scorsi, ma era andata deserta perché nessuno dei 4 medici che si erano candidati si era presentato alla selezione).

A questi tre avvisi, si è aggiunta la decisione di riaprire i termini per la direzione della struttura complessa del Centro salute mentale 24 ore, Area del Noncello, dopo il pensionamento di Angelo Cassin.

Non sono le uniche nomine previste nei prossimi mesi nell’ambito dell’AsFo. «In programmazione poi – ha infatti proseguito il direttore generale dell’Azienda sanitaria – ci saranno gli avvisi per la direzione della rete delle cure intermedie e palliative, la pneumologia, microbiologia e virologia e l’assistenza farmaceutica».

Un elenco di priorità non rigido, quello stilato dall’AsFo. Polimenti ha, infatti, evidenziato che «qualora ci fossero altre necessità valuteremo di volta in volta».

Ieri l’AsFo di Pordenone ha anche disposto l’assunzione di 42 infermieri a tempo determinato. Sono stati individuati con il bando che l’azienda ha pubblicato a inizio dicembre per trovare figure da inserire nei reparti, anche per far fronte all’emergenza Covid-19. Le verifiche sono concluse e ieri è stato pubblicato il decreto con cui si è approvata la graduatoria e, contemporaneamente, si è disposta l’assunzione per sei mesi di tutti gli infermieri. Ora si procederà con la loro chiamata. –

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi