Pordenone, è morta "Ade" Monorchio: dirigente del basket e moglie di Fulvio Silvani

PORDENONE. Dopo quella di Marzio Di Prampero, il mondo del basket provinciale piange la scomparsa di un'altra figura di spicco. Le complicanze del Covid si sono portate via Ave Maria "Ade" Monorchio, 72 anni, dirigente di riferimento del Torre, figura discreta, ma indispensabile nell'attività giovanile del club assieme al presidente e marito Fulvio, "Fuffo" per tutti, Silvani.

Già perché quella di Ade, goriziana di Sagrado, ma di fatto pordenonese acquisita essendo nella Destra Tagliamento dagli anni 70, è una famiglia cestistica a 360 gradi. Oltre al marito Fulvio, che è stato anche viceallenatore della Postalmobili di A2 e cofondatore del Sistema, il figlio Matteo - che ha regalato loro l'amata nipote Agata - è il responsabile tecnico del progetto Fipp, nonché valente allenatore di diverse formazioni giovanili, mentre il fratello di "Ade", Giuseppe, è il vicepresidente della Fip regionale.Facile dunque capire come per trovare Ade bastava recarsi in palestra, dove lei offriva direttamente il suo insostituibile apporto, o al seguito del marito o alle partite del figlio.

«Era un preciso punto di riferimento per noi allenatori del Torre - la ricorda Marco Spangaro -, inutile dire che ci mancherà tanto e niente sarà come prima. Era sempre disponibile con tutti, nei 15 anni in cui abbiamo lavorato nel basket assieme era sempre pronta soprattutto verso i più piccoli, essendo poi dirigente conosceva tutte le dinamiche societarie».I funerali saranno celebrati sabato, in orario da fissare, nella chiesa di Beato Odorico in viale della Libertà

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi