Contenuto riservato agli abbonati

Addio all'ex calciatore Gino Di Gallo, bandiera del Cedarchis: era positivo al virus

Originario di Piedim, aveva 67 anni. È stato a lungo vicepresidente della società

TOLMEZZO. Un trapianto di rene prima e il Covid-19 poi hanno vinto le resistenze fisiche del 67enne ex capitano “giallorosso” Gino Di Gallo che lascia nel dolore la moglie Marisa (da sempre sua prima appassionata e competente tifosa), il figlio Gabriele (tesserato Cedarchis) e le figlie Giulia ed Alessia.

Dopo più di vent’anni come capo del reparto cellulosa e bollitore della Cartiera di Tolmezzo, i suoi problemi di salute lo hanno costretto al prepensionamento e a lunghe cure.


Giocatore storico del campionato Carnico in cui ha vinto da giocatore complessivamente sei scudetti; due con la maglia dell’Ampezzo (1979 e 1980) quindi quattro con il Cedarchis (1994, 1996, 1997 e 1998) e una Super Coppa (1994)....

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi