Pioggia, neve e pericolo valanghe: Friuli nella morsa del maltempo

UDINE. La Protezione civile del Friuli Venezia Giulia ha diramato un'allerta meteo di color arancione, valida fino alle 12 di sabato 23 gennaio, per neve e pericolo valanghe forte nelle aree montane del Friuli Venezia Giulia.

SITUAZIONE

Le correnti meridionali molto umide che affluiscono da diverse ore sulla regione hanno determinato precipitazioni moderate sulla costa, abbondanti sulla bassa pianura, intense sull'alta pianura e sulla zona montana, molto intense sulle Prealpi Giulie.

La quota neve è stata molto variabile a seconda delle zone. In particolare, sulle Prealpi Giulie sono caduti fino a 170 mm di pioggia in 24 ore a fondovalle, mentre ha nevicato oltre i 1200 m circa, con accumuli oltre i 1800 m anche superiori a 70 cm di neve bagnata.

Sulle Prealpi Carniche sono caduti 90 mm di pioggia a fondovalle, con quota neve molto variabile ma in genere oltre i 1200-1400 metri; oltre tale quota sono caduti 40-50 cm di neve bagnata.

In Carnia sono caduti 30-50 mm di pioggia ed è nevicato oltre gli 800 metri, con 10-30 cm di neve oltre i 1000 metri. Infine sul Tarvisiano sono caduti 50-80 mm di pioggia con quota neve sui 1000-1200 metri e 20-30 cm di neve oltre tale quota. Va rilevato che gli accumuli nevosi sono per lo più stimati.

Il vento ha soffiato forte da sud in quota, con raffiche a 110 km/h sul Matajur e 150 km/h sulla Kredarica in Slovenia, mentre sulla costa lo Scirocco ha appena superato i 50 km/h.

EVOLUZIONE

Nelle prossime ore continueranno precipitazioni intense specie sulla zona montana con quota neve che nel corso della notte-mattina si abbasserà gradualmente fino a 500-700 m. Sono attesi ulteriori 70-100 mm di pioggia equivalente sulle Prealpi, 40-80 sulle Alpi.

Piogge abbondanti e qualche temporale sono attesi su pianura e costa. Il vento tenderà ad intensificarsi anche al suolo, specie sulla costa, nelle prossime ore, per attenuarsi leggermente ruotando da sud-ovest.

VIABILITA’

Queste le strade chiuse al traffico: Sr Ud 73 "Del Lumiei" dal km 0+00 al km 3+100 (in comune di Ampezzo); Sr Ud 76 "Della Val Raccolana" dal km 19+000 al km 27+450 (nei comuni di Chiusaforte e Tarvisio); tratto in guado su Sr Pn 27 km 11+500/13+500 (Rauscedo); tratto in guado su Sr Pn 51 km 4+000/5+800 (Cordenons - Murlis).

SITUAZIONE FIUMI E INVASI

Situazione sotto controllo, i principali fiumi sono sotto il livello di guardia.

ATTIVITÀ DEL SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE

Il sindaco di Chiusaforte, viste le consistenti nevicate in quota a scopo precauzionale per il rischio valanga dal Monte Poviz, ha disposto l’evacuazione di cinque persone nella frazione di Sella Nevea.
 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi