Numeri da chiamare, farmacie, informazioni utili e moduli: tutto quello che sappiamo sulle prenotazioni vaccini agli over 80

✉ Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta sulla newsletter "Coronavirus in Fvg", l'appuntamento settimanale per i lettori. È gratuita, puoi iscriverti qui

UDINE. C’è chi ancora sta valutando l’utilità dei vaccini e chi – forse perché sente direttamente minacciata la propria vita dal Covid – non ha dubbi e cerca in ogni modo di prenotare la propria prima dose di Pfizer-Biontech o Moderna che sia. E così in tre giorni quasi la metà dei 108 mila “over 80” del Friuli Venezia Giulia è già riuscita a garantirsi la vaccinazione. Un sospiro di sollievo per tanti anziani e per i loro parenti che confidano nell’immunità che dovrebbe essere garantita dal vaccino.

I numeri degli ospedali e il nodo dell'età
Da mercoledì mattina, appena si sono aperte le prenotazioni in Fvg, le farmacie attrezzate, gli sportelli Cup degli ospedali e il numero unico del call center regionale (0434-223522) sono stati presi d’assalto. Gli anziani o i loro parenti si sono mobilitati per accaparrarsi subito un appuntamento con le aziende sanitarie regionali che da lunedì cominceranno a vaccinare appunto gli over 80 (categoria che comprende tutte le persone nate entro il 31 dicembre 1941). Dato che le agende sono ancora aperte (e dovrebbero restare disponibili fino al 28 marzo, come annunciato fin dall’inizio della campagna dai vertici della Giunta regionale del Fvg), ci si potrà ancora prenotare.



Un primo bilancio
L’assessore regionale alla Salute Riccardo Riccardi ha tirato un primo bilancio dell’operazione: «Con questi numeri, tenendo conto che la disponibilità delle dosi previste consente di vaccinare circa 78 mila anziani, possiamo dire che in questi primi giorni abbiamo raggiunto circa la metà del potenziale vaccinabile». Riccardi ha poi sottolineato che «se le forniture assegnate dalla gestione commissariale saranno confermate, entro aprile, come programmato, riusciremo a utilizzare tutte le dosi previste per gli ultra ottantenni che ne faranno richiesta».

Centralini presi d'assalto
La gran mole di telefonate e di richieste pervenute da persone che si presentavano agli sportelli ha però messo a dura prova il sistema di prenotazione. Ci sono stati alcuni blocchi nelle ore di punta, poi il sistema si è ripreso e sono state accolte nuove segnalazioni. Anche le farmacie, che dipendono dalla cosiddetta “apertura delle agende”, sono state costrette a volte a interrompere il lavoro per poi ripartire con le prenotazioni.
Proprio le farmacie hanno comunque assorbito la maggior parte delle domande. «Le 310 farmacie abilitate del Friuli Venezia Giulia hanno raccolto la grande maggioranza delle prenotazioni – sottolinea il presidente regionale di Federfarma Luca Degrassi – direi circa il 75 per cento. Ringrazio tutti i colleghi perché hanno dovuto fronteggiare un impatto senza precedenti, dato che in tre giorni si è già prenotata quasi la metà dei 108 mila over 80 del Fvg».

«I cittadini ci hanno dato fiducia e credo che sia stata ben corrisposta – prosegue Degrassi – dato che ci siamo messi a disposizione cercando di aiutare anche chi non aveva le possibilità di accedere a internet per scaricare la modulistica».

LA CABINA DI REGIA
Il Friuli Venezia Giulia resta in zona gialla, Brusaferro: in 6 settimane la variante inglese può sostituire il Covid

Numeri utili
Ma riassumiamo qui, passo per passo, cosa devono fare gli over 80 del Friuli Venezia Giulia per prenotare la vaccinazione anti Covid. La Regione ha indicato più alternative. Ci si può rivolgere: 

  • Ci si può rivolgere alle farmacie abilitate perché collegate al sistema informatico del Fvg (sono 310 su 400)
  • Agli sportelli del Centro unico di prenotazione (Cup) della propria azienda sanitaria
  • Al call center regionale chiamando lo 0434-223522.

Nella grande maggioranza dei casi gli sportelli Cup delle aziende sanitarie sono attivi dal lunedì al venerdì con diversi orari. Qualcuno però è operativo anche il sabato mattina (per esempio il Cup dell’ospedale di Udine, dalle 7.30 alle 12.30) così come il call center regionale (dalle 8 alle 14).

Il dottor Degrassi ha avuto conferma che «le agende restano aperte anche durante il fine settimana e pertanto le farmacie di turno che effettuano il servizio Cup potranno continuare le prenotazioni delle vaccinazioni». È anche possibile prenotare per un familiare o un conoscente (la delega non è indispensabile). 

LA GUIDA
Spostamenti tra regioni vietati ma si può andare nelle seconde case e a sciare: tutto quello che sappiamo sul nuovo Decreto

 

I più fragili e il vaccino a casa
Per i circa 15 mila “over 80” considerati fragili e già assistiti a domicilio è previsto che ricevano il vaccino a casa dopo essere stati contattati direttamente dal personale sanitario: il vaccino sarà somministrato da chi già garantisce l’assistenza in casa. È stato ribadito dalle autorità regionali che il vaccino non potrà essere prenotato negli studi dei medici di medicina generale.

Una volta ottenuto l’appuntamento, l’interessato dovrà recarsi in uno dei 29 centri vaccinali allestiti in tutta la regione dalle tre Aziende sanitarie (solo le 15 mila persone fragili saranno immunizzate a domicilio). Non ci si potrà vaccinare in farmacia.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi