In aumento i contagi nelle scuole di Tolmezzo. Asilo, elementari e medie: 84 isolati

TOLMEZZO. Nella conca tolmezzina continuano a crescere i contagi nelle scuole: tra asilo, elementare e medie solo ieri sono stati 84 i bambini e ragazzi messi in quarantena (si aggiungono ai 130 del fine settimana), dopo la scoperta della positività al Covid-19 di loro compagni di classe. Alle medie da ieri una classe terza che conta 23 alunni è in quarantena, dopo il contagio di uno di loro e sono emerse positività anche tra i 20 alunni di una seconda. «Con due classi in quarantena – spiega la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Tolmezzo, Tiziana D’Agaro – in via precauzionale chiudiamo il plesso delle medie ex tribunale». A casa anche una classe seconda (21 scolari) della primaria Turoldo, sempre per la positività di un alunno. Ieri a metà giornata l’esito positivo al tampone di un bimbo ha indotto D’Agaro a chiudere, sempre su indicazione del Dipartimento di prevenzione, anche l’asilo di Amaro (sono 20 i bambini che lo frequentano). Già nel fine settimana erano stati chiusi a Tolmezzo l’asilo De Marchi (che conta 58 bimbi), la sezione Primavera (10 bambini)e l’asilo di Betania (45) ed era stata messa in quarantena una classe delle medie (17 ragazzi).

A Enemonzo, è l’aggiornamento fornito dal dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Val Tagliamento, Massimo Ballon, salgono a otto le maestre contagiate tra scuola dell’infanzia ed elementari (fino a sabato erano sette, una settimana prima era soltanto una) e a 11 i bambini positivi (fino a sabato erano sette) su 39 alla scuola primaria, che resta così chiusa come l’asilo che conta 31 bimbi. È positivo anche l’autista dello scuolabus. A Villa Santina alla scuola elementare risulta contagiata una sola alunna, mentre alle medie un alunno. I contagi, a differenza dei mesi scorsi, stanno dando più sintomi del passato tra i bambini con mal di testa, mal di gola, febbre e mal di stomaco.


A Paularo alla scuola dell’infanzia paritaria tenente Silvano Sbrizzai sono a casa i 42 bimbi: nella sezione coccinelle sono risultati positivi in sette (tre con sintomi e quattro asintomatici) su 20 e una maestra, nessuno invece nella sezione della farfalle. Un bimbo aveva iniziato ad accusare qualche linea di febbre e mal di testa e la sua pediatra, interpellata dalla madre, aveva richiesto il tampone. È stato quello il momento in cui è stato possibile individuare altri contagi, anche attraverso verifiche ulteriori grazie a Dipartimento di prevenzione, scuola, medico di medicina generale e due infermiere di Paularo. —
 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi