Ragazzino si ribalta con lo slittino, un uomo si sente male sulla pista da sci di fondo

SAPPADA. Tre interventi hanno interessato la stazione di Sappada del Soccorso alpino e quella di Forni Avoltri nella giornata di mercoledì 17 febbraio. 

Nei pressi della pista dei campetti un minorenne di Ruda del 2007 ha perso il controllo dello slittino mentre scendeva. Forse per l'eccessiva velocità e soprattutto per le discontinuità sul pendio nevoso, non perfettamente liscio a causa dei molti passaggi precedenti, si è ribaltato procurandosi un trauma alla schiena.

Sul posto a portargli il primo aiuto il soccorso piste che lo ha messo nel sacco a decompressione e imbarellato, seguito da un soccorritore del Soccorso alpino che lo ha traslato con il toboga fino all'elipiazzola dove l'elisoccorso regionale lo ha prelevato per portarlo in ospedale. Il ragazzo era assieme ai genitori.

Contestualmente una seconda chiamata segnalava un malore a Cima Sappada per un uomo di Udine del 1976 che si trovava assieme a moglie figli sulla pista da sci di fondo. L'uomo si è accasciato perdendo conoscenza ma poi si è ripreso, seppur rimanendo spaesato.

Sul posto un soccorritore del Soccorso alpino e un addetto al controllo della pista che è arrivato in motoslitta. L'uomo, che ha ripreso autonomia poco dopo, è stato comunque portato al caldo in attesa di essere consegnato all'ambulanza ed è stato visitato da una dottoressa del Soccorso alpino che si trovava casualmente nei pressi.
 
E una donna di Trieste del 1974 è stata soccorsa sul Monte Zoncolan a seguito di una brutta caduta mentre scendeva con gli sci. L'incidente è avvenuto a quota 1550 su uno dei pendii che dal monte Tamai scendono verso gli impianti sottostanti.

La donna, che era in compagnia di due amici che hanno dato l'allarme al Nue112, è caduta e scivolata per alcuni metri sulla neve dura procurandosi traumi agli arti superiori e al costato. Sul posto è arrivato quasi subito un tecnico della stazione di Forni Avoltri del Soccorso alpino che si trovava casualmente vicino e le ha prestato i primi aiuti mentre un secondo tecnico era pronto a collaborare a valle a supporto dell'elisoccorso inviato dalla Sores.

L'elisoccorso ha sbarcato poco distante il tecnico di elisoccorso e l'equipe medica, che hanno stabilizzato e imbarellato la donna trasportata all'ospedale di Tolmezzo.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi