Piovono sassi in strada Reti di protezione installate dai rocciatori

Erto e Casso

Non c’è pace per la Val Vajont, sul fronte del dissesto idrogeologico. In queste ore è stato infatti ultimato un urgente intervento di protezione civile lungo la strada della sinistralago, a Erto e Casso. Le intense piogge di due settimane fa, alternate a periodi di forti escursioni termiche, hanno messo in moto un versante franoso. Il distacco di sassi è stato notato da alcuni residenti che utilizzano quotidianamente la strada per recarsi nelle frazioni di Prada e Liron. A intervenire sono stati il sindaco Fernando Carrara e i tecnici comunali, che a loro volta hanno interpellato la Regione. Trattandosi dell’unica via di comunicazione tra le due sponde del bacino idroelettrico del Vajont, la protezione civile ha disposto un immediato lavoro di consolidamento. Il rischio di ulteriori collassamenti era troppo elevato per attendere la bella stagione. Il cantiere ha operato in breve tempo, senza disagi per alcuno, e ha chiesto l’ausilio di una squadra di rocciatori per la posa in verticale di reti di protezione. Grato il sindaco, che ha sottolineato la rapidità con cui è stata bonificata questa ennesima frana. «Purtroppo le emergenze si stanno moltiplicando e non sono più necessari gli eventi eccezionali per creare danni al territorio – ha commentato Carrara –. La nostra priorità resta la sanificazione di ogni angolo compromesso. Ma il lavoro da svolgere è titanico: spesso si riaprono frane che pensavamo esaurite da decenni. Regione e Stato non possono abbandonarci». —




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi