Due purificatori di aria dal Comune alle scuole

moruzzo

Il Comune di Moruzzo ha messo a disposizione delle locali scuole dell’infanzia e primaria due macchinari per purificare l’aria. «Si tratta di dispositivi medici di classe I – spiega il sindaco Albina Montagnese – che possiedono la certificazione Ce del ministero della Salute la quale attesta che i dispositivi rientrano fra quelli utilizzabili per la prevenzione contro la diffusione di virus e batteri»


La tecnologia su cui si basano deriva da un brevetto della Nasa che non prevede l’utilizzo di filtri perché agisce a livello di molecole catalitiche in grado di sanificare l’aria. «Il loro acquisto – continua il primo cittadino – è stato possibile grazie alle donazioni ricevute dai nostri concittadini destinate a fronteggiare l’emergenza Covid». Giova ricordare che la consegna di questi dispositivi, come spiega il consigliere Elena Zoratti, “rappresenta una delle azioni che l’amministrazione comunale sta ponendo in essere per tutelare la salute della popolazione scolastica. I sanificatori garantiranno infatti la disinfezione dell’aria di tutti gli ambienti”. Dopo aver ringraziato i cittadini di Moruzzo che, grazie alla loro generosità hanno consentito di raccogliere 5.327,25 euro, il sindaco Montagnese afferma che «queste risorse sono state impiegate interamente in favore dei nostri bambini per acquistare anche mascherine che abbiamo già distribuito a tutti i ragazzi del Comune fino agli 11 anni di età». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi