Mille dosi al giorno per velocizzare la campagna di immunizzazione: inaugurato a Gorizia il centro vaccini

GORIZIA. È stato inaugurato stamattina il centro vaccinale di Gorizia e le inoculazioni cominceranno questo pomeriggio alle 14 con le dosi Pfizer destinate agli over80. Inizialmente saranno attive cinque delle dieci postazioni ricavate all’interno del padiglione B del quartiere fieristico, ma Asugi conta di attivare, compatibilmente con l’arrivo dei vaccini, gli altri box nel giro di pochi giorni. A pieno regime il potenziale è di mille vaccini al giorno.

«Ampliamo la capacità vaccinale di tutta l’azienda sanitaria rendendo prossimo alla popolazione un centro che può sviluppare un numero importante di vaccini - ha detto Antonio Poggiana, direttore generale di Asugi -. La agende sono tutte pronotate: al momento solo per Pfizer; per AstraZeneca stiamo attendendo che Aifa e Ema si esprimano».

Vaccini AstraZeneca, l'esperto spiega perché non c'è da agitarsi: le risposte dell'immunologo alle domande più frequenti

Sul nodo relativo al personale per i vaccini il dg dell’azienda sanitaria ha poi aggiunto: «C’è un gran numero di volontari che sta aderendo. Abbiamo utilizzato gran parte del nostro personale dipendente strutturato e stiamo aprendo un dialogo con l’Università di Trieste sulla base dell’accordo quadro firmato a Roma tra specializzandi e ministero della Salute; e lo stesso sarà fatto con l’università di Udine».

L’assessore regionale alla Sanità Riccardo Riccardi ha evidenziato che all’apertura del centro vaccinale di Gorizia seguiranno quelli di Trieste, Tolmezzo e Codroipo sul modello di Cividale e che molti sindaci si sono resi disponibili per offrire ulteriori soluzioni.

«L’obiettivo estivo dell’immunità di gregge indicato dal generale Figliuolo in Fvg è raggiungibile», ha detto Riccardi evidenziando che le prossime due/tre settimane saranno le più difficili dall’inizio della pandemia.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi